TOSCANA: CAPODANNO, TASK FORCE ENEL PER UNA NOTTE DI FESTA E DI LUCE

Published on giovedì, 29 dicembre 2016

200 reperibili monitoreranno gli 86.660 km di linee elettriche della Toscana. Raffaele Ruggiero, responsabile e-distribuzione Toscana e Umbria: “presenti in modo capillare su tutto il territorio regionale per un servizio elettrico eccellente”.

La Toscana si prepara a dare il benvenuto al 2017 e, per permettere a tutti i cittadini toscani e a coloro che saranno nella regione per festeggiare l’arrivo del nuovo anno, e-distribuzione Toscana e Umbria (la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica) ha predisposto il piano di sicurezza per monitorare il corretto funzionamento della rete elettrica toscana.
Saranno 200 i reperibili – tra operativi e tecnici – a comporre la Task Force che gestirà i 26.830 km di linee elettriche di media tensione e i 59.830 km di bassa tensione, i 155 impianti primari e le 38.000 cabine secondarie che compongono il sistema elettrico regionale per un totale di circa di 2.430.000 clienti. Gli operativi reperibili saranno distribuiti sulle province di Firenze, Prato, Pistoia, Arezzo, Siena, Grosseto, Livorno, Pisa, Lucca, Massa Carrara e su tutti i presidi operativi all’interno dei territori provinciali.
A monitorare la rete elettrica saranno i Centri Operativi di Firenze, Livorno e Perugia, in grado di coordinare le attività delle squadre degli operativi e il pronto intervento. E-distribuzione ricorda che per qualsiasi segnalazione è possibile contattare il servizio guasti al numero verde 803500.
“E-distribuzione – ha detto Raffaele Ruggiero, responsabile e-distribuzione Toscana e Umbria – lavora su livelli di eccellenza tecnologica per garantire la continuità del servizio elettrico in tutta la Toscana. In particolar modo, per la notte di capodanno abbiamo organizzato un presidio che ci vedrà pronti sia nella fase di controllo che in quella di intervento in ogni zona della regione, a partire dalle più isolate. È questo il nostro modo di augurare un felice 2017 a tutti i cittadini toscani”.