La nuova vita di Rossano

Pubblicato il martedì, 28 febbraio 2017

Prosegue il percorso virtuoso per dare “nuova vita” al sito dell’ex centrale Enel di Rossano, in provincia di Cosenza, attraverso un concorso volto a individuare, insieme al territorio, le migliori proposte per l’area. Nei giorni scorsi è terminata la fase di selezione dei progetti di riqualificazione, finalizzati al rilancio del sito secondo il modello Futur-e.  Molte idee in concorso si sono rivolte al settore ricettivo e alla valorizzazione delle eccellenze agroalimentari.

In linea col programma di economia circolare voluto da Enel, il complesso di Rossano è protagonista di proposte destinate a un parziale riutilizzo delle strutture esistenti per attività del tutto nuove per l’area della centrale elettrica: un polo dedicato alla tradizione enogastronomica locale, ad esempio, o centri espositivi, commerciali e di ricerca, l’eventuale costruzione di porticcioli per imbarcazioni da diporto o di sedi dove sperimentare metodologie innovative di coltura.

Avviato nel marzo 2016, il percorso per la riqualificazione dei 70 ettari dell’ex centrale è entrato ora nella fase finale, dopo la valutazione affidata alla Commissione Giudicatrice formata da rappresentanti di Enel, del mondo universitario e delle istituzioni, cui hanno partecipato il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, e il sindaco di Rossano, Stefano Mascaro.

La Commissione ha verificato l’idoneità dei 6 progetti non solo in base alle relazioni tecniche ma anche in considerazione di criteri di sostenibilità e di previsione degli impatti socio-occupazionali.

Si avvia così alla fase conclusiva l’iter che porterà alla scelta finale per valorizzare tutte le potenzialità dell’area.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa