La risposta dell'India all'accordo di Parigi: piantati 66 milioni di alberi in solo 12 ore

Pubblicato il martedì, 26 settembre 2017

L’India ha preso molto sul serio l’impegno ad adoperarsi per raggiungere gli obiettivi dell’accordo di Parigi, e sono tante le iniziative che fioriscono nel Paese. Una delle più recenti ha coinvolto ben 1,5 milioni di persone, che si sono riunite allo scopo di piantare degli alberi: non qualche decina, bensì oltre 66 milioni in sole 12 ore.

È stato battuto il record mondiale, che già apparteneva all'India, dove l'anno scorso sono stati piantati 49,3 milioni di alberi in 24 ore.

Il governo di Madhya Pradesh ha coinvolto 24 distretti lungo il fiume Narmada: un milione e mezzo di uomini, donne, bambini e anziani hanno risposto all’appello, e in tempi record hanno piantato oltre 20 diverse varietà di alberi lungo le rive del fiume.

Un totale cambio di rotta

L’iniziativa rientra in un piano ambientale di grande respiro, conseguenza degli impegni presi dall'India alla Conferenza di Parigi, che include un investimento di 6,2 miliardi di dollari per la riforestazione di 95 milioni di ettari entro il 2030.

L'India è il terzo maggiore produttore di CO2 al mondo dietro alla Cina e agli Stati Uniti: si trovano infatti nel Paese quattro delle dieci città più inquinate del pianeta in termini di qualità dell'aria. Tuttavia, l'India ha recentemente adottato importanti misure per ridurre l'uso del carbone, sostituendolo con il gas naturale e le fonti rinnovabili. Alcuni anni fa, il Paese si avviava a triplicare la propria produzione di elettricità a carbone entro il 2020. Ma la firma dell'accordo di Parigi e la significativa riduzione dei prezzi delle rinnovabili hanno portato ad un drastico cambiamento di rotta.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa