Porto Tolle, firmata lettera di intenti con Human Company

Pubblicato il venerdì, 3 agosto 2018

Un villaggio turistico sul Delta del Po. Con la firma della “lettera di intenti” da parte di Enel e Human Company, gruppo italiano leader nel turismo ricettivo, entra nel vivo il percorso per la riqualificazione dell’ex centrale termoelettrica di Porto Tolle, il sito vicino alla riserva naturale del Delta del Po. La proposta di Human Company prevede di trasformare il sito in un innovativo villaggio turistico open air.

Il documento siglato è finalizzato ad approfondire la fattibilità dell’operazione di riqualifica e acquisizione da un punto di vista tecnico-autorizzativo e ambientale e rappresenta un ulteriore passo in avanti nel percorso verso il futuro dell’area, a pochi giorni dalla creazione di un tavolo tecnico con le istituzioni locali incaricato di individuare le migliori soluzioni per l’iter autorizzativo del progetto.

Il progetto “Deltafarm” di Human Company propone di sviluppare, su un’area di 110 ettari, piazzole per case-vacanza, un polo per gli sport acquatici e un centro per la valorizzazione delle eccellenze paesaggistiche, ambientali, artigianali ed enogastronomiche. Altri 20 ettari sono riservati a spazio boschivo.

Grazie alla produzione ittica del Delta del Po, patrimonio Unesco nonché riserva della biosfera, potranno poi essere promosse attività di pescaturismo e ittiturismo.

L’obiettivo, in linea con le linee guida di Futur-e, è creare nuove opportunità che coinvolgano il territorio, in modo che il progetto che prenderà il posto della centrale sia in grado di garantire uno sviluppo sostenibile dal punto di vista sociale, ambientale ed economico.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa