Finlandia, benchmark per il mondo nel campo del riciclo

Pubblicato il giovedì, 1 giugno 2017

La Finlandia ospiterà il World Circular Economy Forum dal 5 al 7 giugno, e non è un caso che questo evento così importante abbia luogo proprio in questo Paese: un anno fa il governo di Helsinki ha infatti annunciato, in collaborazione con il Fondo d’Innovazione Sitra, una road map per l’economia circolare finlandese. E dopo aver tracciato la strada, alcuni passi avanti importanti sono stati già compiuti.

A partire dal lancio della road map verso l’economia circolare finlandese, il Fondo Sitra ha identificato le 100 aziende più floride e virtuose nello scenario finlandese. Aziende di un Paese che, va ricordato, lo scorso anno si è piazzato al primo posto nella classifica dell’Environmental Performance Index 2016 (Epi), l’indice di sostenibilità ambientale che valuta l’impronta ecologica delle nazioni.   

Una volta stabilita la necessità di avanzare sulla strada dell’economia circolare, che entro il 2030 potrebbe riuscire a generare 2-3 miliardi di euro annui di valore aggiunto in questo Paese, ora Sitra sta incoraggiando le aziende finlandesi a compiere i cambiamenti necessari: tagliare gli sprechieliminare l’utilizzo dei combustibili fossiliridurre il più possibile l’utilizzo di materiali. L’economia circolare è senza ombra di dubbio il paradigma del futuro, per ogni tipo di società, e la Finlandia sta spingendo le proprie aziende pionieristiche per essere uno dei leader internazionali di questo movimento.

Come Upm, che ha escogitato modi creativi per riutilizzare i residui e i rifiuti derivanti dalla carta e dalla produzione di pasta di legno e compensato. Con la costruzione di una bioraffineria nel suo sito di Kaukas, Upm è riuscita a trasformare i residui della produzione di cellulosa in biodiesel rinnovabile di seconda generazione. Attualmente Upm ricicla circa il 90 per cento dei rifiuti, l’obiettivo è quello di far sì che nessun rifiuto prodotto dai propri stabilimenti venga portato in discarica o bruciato senza che l’energia sia stata recuperata.

Ora gli occhi del mondo sono puntati sul World Circular Economy Forum di Helsinki. L’evento, organizzato da Sitra, da alcuni ministeri finlandesi e dalla Fondazione MacArthur, si articolerà in 17 conferenze plenarie e diverse sessioni parallele, in tre giorni ricchi di discussioni, workshop e networking. Ai quali parteciperà anche Enel, che porterà la sua esperienza in materia attraverso il responsabile delle Politiche Ambientali dell’azienda, Luca Meini.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa