Le borse di studio per i “fuoriclasse della scuola”

Pubblicato il venerdì, 15 novembre 2019

Se sui banchi di scuola sei un fuoriclasse c’è un premio che fa per te. Anche quest’anno tre studenti, del triennio delle superiori, hanno ricevuto una borsa di studio Enel nell’ambito del progetto “I Fuoriclasse della scuola”.
La cerimonia di premiazione dell’iniziativa, giunta alla quarta edizione, si è svolta il 14 novembre alla LIUC - Università Cattaneo di Castellanza (Varese) e ha coinvolto 73 giovani ai quali le imprese partner hanno offerto, oltre al concreto sostegno economico per gli studi che intenderanno affrontare, anche la possibilità di partecipare a un Campus di educazione finanziaria. Un’opportunità unica nel suo genere, che ha messo a disposizione di questi giovani talenti un percorso didattico di tre giorni, dal 12 al 14 novembre, sotto la guida di esperti e imprenditori. Gli studenti coinvolti hanno potuto acquisire competenze finanziarie e approfondire i temi della gestione sostenibile delle risorse per lo sviluppo individuale e sociale.

Il progetto, sostenuto anche dal nostro Gruppo sin dalla prima edizione, ha segnato quest’anno un record assoluto, con 73 borse di studio erogate da aziende, banche e fondazioni. Nata nell’ambito del protocollo d’intesa tra la Fondazione per l’Educazione Finanziaria al Risparmio (FeduF) e il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), l’iniziativa, che nei suoi quattro anni di vita ha sostenuto 228 “fuoriclasse”, è realizzata in collaborazione con il Museo del Risparmio di Torino, l’Associazione Bancaria Italiana e Confindustria.

Gli studenti più meritevoli sono stati selezionati tra i partecipanti alle Olimpiadi del MIUR, competizione che prevede gare di astronomia, chimica, filosofia, fisica, informatica, italiano, lingue e civiltà classiche, matematica, scienze naturali, statistica. A queste si aggiungono i concorsi dedicati a new design ed economia e una specifica gara nazionale per gli alunni degli istituti tecnici e professionali.

“Sono davvero lieta di confermare l’impegno di Enel a sostegno de I Fuoriclasse della scuola, il progetto dedicato alla valorizzazione degli studenti eccellenti” ha detto Lea Tarchioni, nostra Responsabile People & Organization Italia, consegnando le tre borse di studio targate Enel agli studenti che si sono distinti nelle competizioni dedicate alle discipline tecnico-scientifiche: Giorgia Benassi, Liceo Scientifico Marconi di Avenza Carrara (MS), per le Olimpiadi di Matematica; Filippo Casarin, Liceo Scientifico Da Vinci di Treviso, per quelle di Informatica, e Andrea Chiarvesio, dell’ISIS Malignani di Udine, che ha primeggiato nella gara nazionale per gli alunni degli istituti professionali e tecnici.

Il nostro Gruppo è concretamente impegnato in progetti di formazione dedicati ai giovani studenti italiani, con particolare attenzione alle discipline STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics). Per questo collaboriamo con licei e istituti tecnici nella progettazione e realizzazione dei PCTO, i percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento (ex programma alternanza scuola-lavoro), sviluppando programmi didattici focalizzati sull’approccio “learning by doing” come quello presentato lo scorso settembre al Liceo Volterra di Ciampino. Sono per noi di grande importanza anche le iniziative come Girls in ICT, volte proprio a promuovere le professioni STEM tra le ragazze e a contrastare il “gender gap”.

Investire in capitale umano è oggi sempre più necessario per coltivare il talento dei giovani “fuoriclasse”: fornire a questi ragazzi dei validi strumenti per il futuro permetterà alle loro idee di sbocciare qui in Italia, invertendo la rotta dei “cervelli in fuga”.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa