La diversità è la nostra identità

Pubblicato il martedì, 15 giugno 2021

La diversità è ovunque intorno a noi, ci arricchisce, ci rende migliori: per il secondo anno rinnoviamo la nostra adesione a Parks – Liberi e Uguali, l’associazione senza scopo di lucro nata per promuovere i valori dell’inclusione e della non discriminazione e impegnata nella difesa dei diritti delle minoranze LGBT+.

Nel 2020 la collaborazione con Parks ha contribuito a rendere più espliciti e diffusi i valori di apertura e rispetto della diversità e dell’inclusione, parte integrante della nostra azienda, e ha aperto un nuovo percorso di sensibilizzazione sui temi LGBT+ che diventa ogni giorno più solido.

Fondata nel 2010 da Ivan Scalfarotto, l’associazione prende il nome da Rosa Parks, attivista statunitense del movimento per i diritti civili degli afroamericani: il suo rifiuto di cedere il posto in autobus a un passeggero bianco, nel 1955, l’ha resa un simbolo e ha portato all’abolizione di ogni forma di segregazione razziale negli Stati Uniti.

Parks - Liberi e Uguali, a cui oggi aderiscono oltre 80 aziende, si concentra in particolare sulla valorizzazione delle differenze e sull’eliminazione delle discriminazioni legate all’orientamento sessuale e all’identità di genere. A questo proposito propone alle imprese socie percorsi di formazione e sensibilizzazione calibrati sulle singole realtà aziendali. Il messaggio centrale, invece, è uguale per tutti, ed è semplice e stimolante: valorizzare le differenze e favorire l’inclusione non sono solo ovvi valori morali, ma anche opportunità in termini di sostenibilità del business. Per esempio, aiutano a migliorare l’ambiente di lavoro, a valorizzare i talenti, a rendere l’azienda più attrattiva all’esterno.

“La promozione dell’inclusione, la lotta a tutte le discriminazioni, comprese quelle legate all’orientamento sessuale e all’identità di genere, e la valorizzazione delle diversità sono per noi elementi imprescindibili della strategia di sostenibilità e di Open Power” ha dichiarato Filippo Nicolo' Rodriguez, Responsabile Sostenibilità Italia. “La collaborazione con Parks - ha proseguito - è per noi un ulteriore importante tassello verso il riconoscimento e la promozione del valore della diversità, non solo inteso come rispetto dell’altro, ma come continuo processo di arricchimento e miglioramento”.

Parks supporta le aziende socie a creare ambienti di lavoro inclusivi aiutandole nell'implementazione di normative interne, nell'accrescimento della consapevolezza e nello sviluppo di una cultura aperta sul tema della diversity in generale, e di quella legata all’orientamento sessuale e all'identità di genere in particolare.

“Siamo orgogliosi che Enel abbia voluto continuare il suo percorso di inclusione LGBT+ unendosi alla nostra rete di aziende e istituzioni che, oltre a essere i migliori datori di lavoro per le proprie colleghe e i colleghi, rappresentano anche importanti agenti del cambiamento sociale”, afferma Igor Suran, Direttore Esecutivo di Parks. “Lavoreremo insieme affinché l’impegno concreto su questo tema nonché l’inclusione e la valorizzazione delle diversità, che da sempre fanno parte della cultura aziendale di Enel, continuino e si rafforzino ulteriormente per il beneficio di tutti.”

Per favorire il confronto, Parks ha anche creato il Parks LGBT Diversity Index, che misura i successi delle aziende per quanto riguarda i propri traguardi in termini di diversità e inclusione: il miglioramento progressivo di questi risultati è una conferma dell’azione incisiva dell’organizzazione.

Per un Gruppo come il nostro che da tempo si distingue per l’attenzione e per l’impegno su questi temi, l’adesione a Parks è stato un passo naturale. Dal 2015 ci siamo dotati di una Policy Diversity and Inclusion” e questi valori fanno parte dei parametri con cui misuriamo gli obiettivi da raggiungere nel nostro Piano di Sostenibilità. Al nostro impegno formale seguono una serie di azioni concrete come programmi di tutoraggio per valorizzare le differenze, l’organizzazione di eventi annuali come i Diversity & Inclusion Days, iniziative per favorire la genitorialità, la parità di genere, l’adozione di tecnologie innovative per migliorare la comunicazione con le persone con disabilità e la realizzazione di webinar rivolti ai colleghi, come la pièce teatrale “Le Parole che escludono. Cosa c’è oltre lo specchio”, per scoprire insieme a Igor Suran quali parole possono far sentire escluse le persone LGBT+ in ascolto e cosa possiamo fare per creare un luogo di lavoro ancora più inclusivo per tutti.

“Entro quest’anno abbiamo l’obiettivo di fare dell’inclusione lo strumento per accorciare sempre di più le diseguaglianze e le barriere che a volte sono ancora presenti. - spiega Raffaella Poggi d’Angelo, Responsabile People Care and Diversity Italia - La collaborazione con Parks è un ulteriore stimolo per proseguire il percorso della sostenibilità e dell’inclusione già aperto con le iniziative e i webinar sul linguaggio inclusivo dedicati a tutti i colleghi della Country Italia”.

Un ulteriore passo sul percorso di equiparazione delle diversità è stato compiuto con l’estensione, da luglio 2021, dei congedi e permessi parentali ai casi in cui due genitori dello stesso sesso uniti civilmente abbiano un figlio – a seguito di procreazione assistita, gestazione per altri all’estero o adozione all’estero – che la legge riconosce solo come figlio del partner del dipendente, malgrado quest’ultimo ne condivida di fatto la cura (“genitorialità sociale o affettiva”). Per andare incontro alle esigenze di tutela dei figli delle coppie omogenitoriali, abbiamo pertanto previsto il riconoscimento a carico dell’azienda delle misure a sostegno della genitorialità anche a favore della parte dell’unione civile che oggi per la legge non potrebbe beneficiarne.

Il rispetto dell’altro è una conquista che arricchisce tutti e non finisce mai. 

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa