La formazione universitaria si completa in Enel

Pubblicato il martedì, 6 luglio 2021

Trovare lavoro appena terminati gli studi. È il desiderio di ogni giovane. Eppure le statistiche ci dicono che nella fascia di età 15-24 anni il tasso di disoccupazione raggiunge picchi del 33% (dati Istat al 30 aprile 2021). Una delle ragioni è il frequente disallineamento tra la formazione accademica e le competenze professionali richieste per operare in azienda.

Alla luce di ciò, abbiamo siglato un protocollo d’intesa con l’Università degli Studi “Roma Tre” per avviare un programma sperimentale di Apprendistato di alta formazione e ricerca (art. 45 del D.Lgs 81/2015): l'anno accademico 2021/2022 vedrà coinvolti 11 studenti e studentesse del 3° anno del corso di laurea triennale in Ingegneria Elettronica, che alterneranno le lezioni e lo studio a una formazione tecnico-professionale in azienda. L’obiettivo del percorso è infatti quello del conseguimento di un titolo universitario arricchito da una formazione già allineata all’innovazione tecnologica e digitale. Di conseguenza il piano di studi del terzo anno è stato rivisitato in modo significativo e originale mediante una progettazione congiunta tra università e azienda, così da realizzare un profilo caratterizzato da competenze e conoscenze rispondenti alle attuali esigenze del mondo produttivo, in particolare per le attività inerenti la generazione di energia e le reti elettriche nell’attuale fase di transizione energetica e di trasformazione tecnologica e digitale dei processi di lavoro.

In Enel questo programma si inserisce nella cornice normativa definita con l’accordo sindacale firmato il 10 maggio 2021 sull’Apprendistato di alta formazione e ricerca rivolto ai corsi di livello universitario (laurea triennale, ITS, laurea magistrale, master e dottorato).

L’integrazione tra l’apprendimento in aula (con insegnamenti aggiuntivi di misure e macchine elettriche, impianti elettrici di distribuzione, sicurezza degli impianti elettrici) e l’esperienza lavorativa sarà supportata e favorita per ciascuno “studente-apprendista” da un tutor aziendale e da un tutor universitario.

L’Apprendistato di alta formazione e ricerca si concluderà con il conseguimento della laurea triennale in Ingegneria Elettronica entro la durata del corso di studi e comunque non oltre il 31 marzo 2023.

Nel corso del webinar di presentazione, Silvia Ciucciovino, Prorettore ai rapporti con il mondo del lavoro, ha espresso tutta la soddisfazione dell’Università degli Studi “Roma Tre” per questo progetto pilota: “Sono orgogliosa di questo accordo, che costituirà un benchmark imprescindibile per il Paese e tutte le università italiane che vorranno emulare un’esperienza del genere”. Massimo Bruno, nostro Responsabile People and Organization Italia, ha ribadito l’impegno del Gruppo: “Noi ci proponiamo di fare da volano perché anche in Italia si sviluppino delle professionalità che siano immediatamente pronte per il mondo del lavoro”. Infine Matteo Cesa, Responsabile People and Organization Power Generation Italia, ha sottolineato come questo apprendistato risponda a esigenze impellenti per la nostra azienda: “Abbiamo bisogno di spingere molto sul ricambio generazionale e sul rinnovamento complessivo delle competenze. Quindi un progetto come questo diventa una chiave di successo fondamentale per vincere la sfida della transizione energetica”.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa