La Spezia, la smart city comincia dalle scuole

Pubblicato il venerdì, 24 febbraio 2017

Doppio taglio del nastro molto speciale nelle scuole primarie del Favaro e del 2 Giugno a La Spezia. Nella Settimana dell’innovazione e della sostenibilità, pensata per presentare i progetti che entro il 2020 puntano a trasformare il Comune ligure in una smart city, sono stati inaugurati due impianti fotovoltaici realizzati grazie alla collaborazione di Enel.

Il 20 febbraio il sindaco Massimo Federici e l’assessore alla sostenibilità ambientale Laura Ruocco hanno reso protagonisti gli alunni: a loro, infatti, è spettato l’onore di impugnare le forbici per il rituale taglio del nastro alla scuola del Favaro. Due giorni dopo la replica, questa volta al complesso del 2 Giugno. In entrambe le occasioni sono stati presentati anche i progetti di sostenibilità energetica elaborati dagli studenti dell’istituto superiore “Capellini-Sauro”.

La Spezia ha investito circa 6 milioni di euro per incrementare l’efficienza energetica dei suoi edifici pubblici. Grazie a una convenzione con Enel sono stati programmati 34 interventi, di cui 9 hanno riguardato la creazione di impianti fotovoltaici in grado di soddisfare completamente il fabbisogno locale, con un surplus del 30% da immettere nella rete di distribuzione. Ben 19 le scuole e gli asili su cui si è già intervenuti, tra installazione di impianti per energie rinnovabili e lavori di efficientamento energetico.

Accanto all’inaugurazione di un cogeneratore ad alta efficienza per la produzione di energia elettrica e acqua calda nella scuola del 2 Giugno, sono stati sostituiti 3.200 corpi illuminanti stradali con nuove lampade a led, ottenendo benefici sia in termini di risparmio dei consumi (-25%), sia nella riduzione delle emissioni di anidride carbonica (-23%).

Sostituzione degli infissi, isolamento del cappotto termico o dei controsoffitti non hanno interessato solo le scuole della città, ma anche il museo etnografico, il teatro civico, il centro sportivo, l’ospedale, la biblioteca “Mazzini” e l’Istituto zooprofilattico. Una riqualificazione complessiva che proietta La Spezia verso un futuro smart, tanto virtuoso quanto esemplare.

 

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa