Enel svela i misteri di Napoli

Pubblicato il venerdì, 24 marzo 2017

Enel alza il sipario su “Napoli svelata”, la mostra fotografica di Mario Ziffarelli in calendario dal 25 marzo al 19 aprile nel capoluogo campano. L’azienda è sponsor dell’iniziativa ospitata nello splendido complesso di Santa Maria La Nova e inaugurata in concomitanza con l’apertura dell’Archivio storico Enel di Napoli, durante il weekend dedicato alle Giornate di Primavera del Fondo Ambiente Italiano.

I 60 scatti selezionati dal fotografo partenopeo parlano delle energie invisibili e sottili che sono presenti in alcuni dei punti più antichi della città: dal mausoleo di Posillipo alla raffigurazione del Diavolo di Mergellina nella chiesa di Santa Maria del Parco, passando per il sepolcro della salma di Santa Patrizia, uno dei patroni della città, o sotto la statua del filosofo Giordano Bruno. Personaggi e luoghi considerati tradizionalmente “miracolosi”, perché capaci di trasformare la realtà sotto gli occhi dei fedeli.

Un percorso artistico tra sacralità ed esoterismo che porta all’attenzione del pubblico l’anima più misteriosa della città all’ombra del Vesuvio. Gli scatti sono stati inoltre raccolti in un libro di Giuseppina Sorrentino, curatrice della mostra, nel quale la speciale devozione magica dei napoletani viene valorizzata attraverso numerosi studi e contributi, fra cui quello dell’Istituto per gli studi filosofici di Napoli.

Eventi di intrattenimento e approfondimento sul lavoro di Mario Ziffarelli saranno organizzati nel complesso di Santa Maria La Nova fino al 19 aprile, grazie all’impegno delle associazioni Sound Lab, Terra del Sud e I’M Perfect. Fra i maggiori, il forum sulla “Napoli esoterica” in programma proprio durante l’inaugurazione di domani, sabato 25 marzo. Misteri, miracoli e ombre, su cui Enel è pronta a far luce.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa