Roma città aperta alla mobilità elettrica

Pubblicato il venerdì, 7 luglio 2017

Una monoposto elettrica nel cuore della città eterna. A piazza del Campidoglio, appena alle spalle del Marco Aurelio, una delle auto della Formula E, ha sorpreso questa mattina romani e turisti.

Una testimonial d'eccezione invitata in occasione del convegno su “Progetti per la mobilità sostenibile. Formula E, un’esperienza di successo”, promosso da EUR Spa, con il patrocinio della Presidenza dell'Assemblea Capitolina e il contributo di Enel.

L’incontro è stato promosso per presentare le iniziative per diffondere la mobilità sostenibile nella capitale. Obiettivo: ridurre l'inquinamento, rendere più sostenibili gli spostamenti in città e diffondere la cultura di un nuovo modello di trasporto ospitando per la prima volta, il 14 aprile del 2018, una delle tappe di Formula E, il campionato mondiale delle monoposto elettriche.  

Mobilità elettrica, a Roma con Enel e Formula E

“La realizzazione dell'ePrix a Roma segna un punto d'incontro tra eventi sportivi di caratura internazionale e un tema che a noi sta particolarmente a cuore, quello della sostenibilità ambientale” ha detto la sindaca Raggi. “Il Gran Premio, interamente sponsorizzato dagli organizzatori, avrà ricadute positive per la città in termini di sostenibilità e benefici”. In occasione della tappa romana sono infatti previsti interventi di miglioramento e rifacimento dell’asfalto nella viabilità del quartiere dell'Eur, che ospiterà il circuito cittadino, l'installazione di un grande numero di punti di ricarica per i veicoli elettrici e l’adeguamento di sistemi di connessioni wifi.

“La Formula E – ha sottolineato Roberto Diacetti presidente di EUR Spa, tra i maggiori promotori dell'evento - si inserisce in un circuito straordinario che non costerà nulla a Roma, ma porterà alla città un indotto con la possibilità di implementare politiche volte a promuovere la mobilità elettrica”.

Lo sport e le emozioni di un mondiale di velocità di prototipi innovativi e con propulsori elettrici, silenziosi e a impatto ridotto in termini di emissioni di CO2, diventa dunque strumento di riflessione per far crescere l'interesse e la curiosità intorno alla mobilità sostenibile.

Ed è questo l'aspetto chiave messo in evidenza da Ernesto Ciorra, direttore Innovazione e Sostenibilità di Enel: “La Formula E, di cui Enel è Global Power Partner, ha il ruolo fondamentale di favorire la formazione di una cultura della mobilità elettrica. Una mobilità cool che rappresenta il futuro”.

“Portare la Formula E qui a Roma è sempre stato un mio sogno”, ha sottolineato il Ceo di Formula E, Alejandro Agag, che ha evidenziato l'importanza della mobilità sostenibile rispetto a sfide centrali come quella della lotta ai cambiamenti climatici. “C'è ancora tanto da fare a livello internazionale sul tema della mobilità sostenibile e non è semplice. La lotta si giocherà tutta nei prossimi 20-30 anni nel cuore delle città - ha spiegato - Uno dei grandi problemi è infatti l'inquinamento atmosferico: la mobilità elettrica è una parte della soluzione. Far capire questo con vetture elettriche cool è molto importante, soprattutto per i bambini di oggi che acquisteranno una macchina domani. La cosa bella della Formula E è il consenso che riusciamo ad avere”.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa