La primavera del FAI racconta le bellezze italiane

Pubblicato il giovedì, 15 marzo 2018

L’energia di Enel apre le porte della bellezza italiana. Per la prima volta la nostra azienda scende in campo accanto al FAI, il Fondo Ambiente Italiano, per sostenere con Enel Energia, società del Gruppo Enel che opera nel mercato libero, in qualità di main sponsor, le Giornate FAI di Primavera, in programma il 24 e 25 marzo 2018.

Sono oltre mille i luoghi nascosti d’Italia che, grazie al FAI, si apriranno al grande pubblico nell’ultimo fine settimana di marzo. Un’occasione imperdibile per scoprire tesori nascosti e godere della bellezza di monumenti, dimore e scorci inesplorati del nostro Paese. Un’apertura alla cultura che, per un’azienda come la nostra, viaggia in parallelo con la visione strategica Open Power e con il tema dell’accesso all’energia.

Ispirandoci a questo, abbiamo deciso di sostenere le Giornate di Primavera del FAI per contribuire con energia e passione alla valorizzazione del patrimonio culturale del nostro Paese. Accedere a luoghi italiani d’eccellenza, solitamente chiusi al pubblico, rappresenta un’opportunità perché spesso non conosciamo o tendiamo a sottovalutare le nostre bellezze. Luoghi accessibili a tutti proprio come la nostra energia: questo è uno dei pilastri del lavoro di Enel. Ogni giorno siamo in prima linea per consentire a sempre più persone di usufruire di soluzioni e servizi tecnologici innovativi.

Sala di Palazzo della Marina a Roma, conferenza Stampa Giornate FAI di Primavera - Enel.it

L’accesso all’energia è anche uno dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda al 2030 dell’Onu che ci vede direttamente impegnati. Essere sostenibili vuol dire anche contribuire a coinvolgere più persone possibile nella difesa del patrimonio artistico e culturale, nel rispetto dell’ambiente e nella valorizzazione del territorio. Questo ci spinge a sostenere partnership con le più importanti istituzioni nazionali e internazionali per realizzare progetti innovativi che offrono ai cittadini una visione dell’energia aperta e orientata al futuro.

L’elenco degli oltre mille tesori nascosti, visitabili grazie al FAI, è stato presentato martedì 13 marzo a Roma, presso il Palazzo della Marina, uno dei luoghi aperti il 24 e 25 marzo. A illustrare i molti gioielli del nostro patrimonio artistico e paesaggistico sono stati il presidente e il vicepresidente del FAI, Andrea Carandini e Marco Magnifico, il sottosegretario ai Beni culturali Ilaria Borletti Buitoni, e i rappresentanti delle aziende sponsor dell’iniziativa, tra cui Nicola Lanzetta, Responsabile Mercato Italia di Enel.

Per scoprire tutti i luoghi aperti al pubblico il 24 e 25 marzo, puoi consultare il sito Giornate FAI di Primavera.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa