Best Program, le startup italiane prendono il volo

Pubblicato il martedì, 3 luglio 2018

L’innovazione italiana ha bisogno anche di capitali esteri. Tutti d’accordo al workshop “Best scholarship e Open Innovation - How to fully leverage startups to benefit the Italian industrial system”, organizzato da RDS 100% Grandi Successi e Italian Business&Investment Initiative (IB&II) a cui ha partecipato il nostro Direttore Italia, Carlo Tamburi.

Quattro top manager italiani sono stati invitati il 25 giugno nella sede della radio a Roma, a definire insieme un modello virtuoso che rafforzi i progetti strategici delle nostre startup. Aprirsi al confronto internazionale per evolvere più velocemente non basta; occorre rafforzare la capacità di attrarre investimenti dall’estero; una lacuna che, spesso, non permette la sopravvivenza di startup già avviate. L’istituzione del Best Program - la borsa di studio promossa da Steering Committee Best e Invitalia per italiani sotto i 35 anni di talento e con idee innovative - è un esempio di come sia possibile contrastare questa tendenza. Dal 2007 ha consentito a più di un centinaio di giovani di ricevere 50 milioni di dollari di investimento dagli Stati Uniti per potersi perfezionare nella Silicon Valley, grazie anche al supporto di Enel.

“Il nostro Gruppo è stato il primo a credere in questo progetto sin dal 2007, perché non bastano le idee per fare sistema. - ha spiegato Carlo Tamburi - La stessa dimensione della Open Innovation, fondamentale per lo sviluppo industriale da almeno 5 anni, ha bisogno di integrarsi con la sostenibilità per essere competitiva sul mercato. Per questo Enel ha compiuto un ulteriore passo avanti che noi chiamiamo Innovability: l’unione di innovazione e sostenibilità”.

Oltre a sponsorizzare borse di studio, il nostro Gruppo accompagna il cammino di crescita delle startup a ogni livello, grazie a programmi di accelerazione negli Innovation Hub (fra cui quello di San Francisco, nella Silicon Valley) e a partnership strategiche.

All’evento, che si è concluso con la presentazione dei vincitori del Best Program 2017/2018, hanno partecipato anche Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia (Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa), Enrico Cereda, CEO di IBM Italia, e Jeffrey Hedberg, amministratore delegato di Wind Tre.

La sfida per il futuro sarà la crescita del numero di giovani innovatori italiani da accompagnare negli Stati Uniti, con l’obiettivo di raggiungere quota 300 in un anno e il 70% di avvio di startup finanziate. I progetti di accelerazione delle imprese private contribuiscono infatti a rafforzare anche i risultati di Smart&Start Italia, il più importante programma nazionale di sostegno alle imprese innovative, col quale sono state finanziate in 4 anni 848 imprese e creati 4.280 posti di lavoro.

Insieme a Enel, l’innovazione diventa più facile.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa