Economia circolare: a Ecomondo il modello Italia

Pubblicato il mercoledì, 7 novembre 2018

Un modello per l’economia circolare. Alla 22esima edizione di Ecomondo, la più importante fiera di settore nell’area euro-mediterranea in programma dal 6 al 9 novembre a Rimini, è stato lanciato il Position Paper dell’Alleanza per l’Economia Circolare, nata un anno fa e che ha Enel tra i protagonisti. All’interno della manifestazione, che sosteniamo anche quest’anno, abbiamo inoltre partecipato a un innovativo progetto che prevede uno spazio scenico e teatrale.

Il Position Paper, presentato il 7 novembre, segna un ulteriore passo in avanti rispetto al Manifesto che un anno fa aveva sancito la nascita dell’Alleanza e sottoscritto da 8 aziende leader in diversi settori industriali (oltre a Enel, Intesa Sanpaolo, Novamont, Costa Crociere, Gruppo Salvatore Ferragamo, Bulgari, Fater e Eataly). Con il coordinamento di Accenture, ogni Gruppo ha offerto un proprio contributo per elaborare una serie di proposte di economia circolare, con l’obiettivo di accrescere la competitività del nostro Paese e renderlo un modello di innovazione e sostenibilità nel contesto internazionale. L’Italia è infatti leader in Europa nel riciclo industriale, grazie alla sua capacità di recupero di 47 milioni di tonnellate di rifiuti all’anno, corrispondenti a un risparmio energetico di 17 milioni di tonnellate di petrolio. Siamo, inoltre, al primo posto per contributo fotovoltaico, che rappresenta l’8% del mix energetico nazionale. Se tutte le aziende adottassero misure di economia circolare, secondo la Commissione Europea, entro il 2030 il consumo di materie prime potrebbe essere ridotto del 30%, le emissioni di gas serra del 50%, oltre a registrare una crescita del 5% del Pil con oltre 1 milione di nuovi posti di lavoro. Esistono dunque le condizioni che rendono l’Italia, si legge nel Position Paper, “il paese ideale per diventare un laboratorio in materia di economia circolare”.

Nel padiglione D3 di Rimini Fiera, il nostro Gruppo è poi protagonista del progetto speciale “Circular Economies Stories - Gallery & Show”, che utilizza allestimenti scenografici per spiegare il nuovo paradigma dell’economia green: ogni giorno, grazie anche al supporto di pannelli e video, attori professionisti portano in scena in più repliche uno spettacolo sulla rivoluzione circolare di Enel. Il padiglione è stato suddiviso in 6 aree tematiche (Biomateriali, Imballaggi, Automotive, Tessile, Edilizia, Innovazione - Startup), attraverso le quali 8 player raccontano storie di sostenibilità sperimentando la contaminazione di linguaggi diversi: musica, fotografie, immagini in movimento, installazioni, testi.

Enel ha come tema guida la luce e spiega come, nel tempo, questa si sia trasformata da fonte primaria di un modello di economia lineare (prendere, usare, smaltire) a risorsa di un modello circolare (produzione, utilizzo, riuso). Esempi narrativi sono i nuovi pali di illuminazione urbana, dotati di LED per il risparmio energetico, così come di servizi wi-fi per connettersi, monitorare il territorio e analizzare la qualità dell’aria, ma anche le auto elettriche con la loro innovativa tecnologia V2G. Un esempio di utilizzo dell’energia efficiente, sostenibile e, soprattutto, circolare.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa