Il benessere oltre il Pil

Pubblicato il mercoledì, 22 gennaio 2020

Il benessere di una comunità è legato a molti fattori, fra cui quelli sociali e ambientali che, a differenza di quelli economici, sono difficili da misurare. Questo è uno dei motivi per cui è nata la cabina di regia “Benessere Italia”, istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri con compiti di consultazione, coordinamento, valutazione e pianificazione per un benessere equo e lo sviluppo sostenibile.

Le linee programmatiche della cabina di regia sono state presentate il 20 gennaio in occasione di un evento al CNEL (Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro) al quale hanno partecipato il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, insieme a esponenti istituzionali, del mondo accademico e industriale, fra cui il nostro direttore della Country Italia Carlo Tamburi.

Tamburi ha sottolineato il ruolo di Enel come precursore della transizione energetica, con la creazione già nel 2008 di Enel Green Power, oggi leader mondiale nelle rinnovabili. Il nostro Gruppo ha legato la propria strategia ai 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDG) dell’Onu, e in particolare all’SDG #13 (Lotta contro il cambiamento climatico), che persegue attraverso la decarbonizzazione, investendo nella crescita e nello sviluppo delle fonti rinnovabili, nell’efficienza energetica e nella digitalizzazione delle reti. Le emissioni di gas serra, come ha ribadito anche Tiziano Treu, presidente del CNEL, sono infatti uno degli indicatori più rilevanti per misurare la sostenibilità delle imprese.

“La sostenibilità è al centro della nostra strategia e delle nostre attività di business”, è stata la sintesi di Tamburi. Un impegno esteso anche ai nostri fornitori a cui chiediamo di dotarsi di strumenti per essere sempre più sostenibili
Tramite i nostri Innovation Hub, inoltre, supportiamo i giovani imprenditori e offriamo alle startup la possibilità di portare sul mercato le proprie idee innovative nel campo della sostenibilità che è anche al centro delle nostre attività e di progetti per la formazione dei giovani.

La cabina di regia è, quindi, un'occasione per porre le persone al centro e dare fiducia al sistema Paese.

Ma quali sono gli altri parametri del benessere? La scienza e la tecnologia a misura d’uomo, la capacità di risparmiare da parte delle famiglie, un sistema sanitario sostenibile e stili di vita equilibrati. Andrea Battistoni, rappresentante della cabina di regia, ha aggiunto l’inclusione sociale, l’equità e la qualità della vita.

Di transizione energetica, rinnovabili, abbandono delle fonti fossili ed economia circolare ha parlato in conclusione anche Giuseppe Conte, che ha mandato un segnale importante: dal 2021 il Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE) si chiamerà CIPESS, Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile.

Il premier ha ricordato anche che lo sviluppo sostenibile e la tutela dell’ambiente sono integrati nelle politiche italiane ma, a monte, sono inseriti nei trattati costitutivi dell’Unione Europea: su questi temi, anche in futuro, l’Italia non potrà tornare indietro.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa