Giro Virtual tra impegno, passione e innovazione

Pubblicato il martedì, 12 maggio 2020

La stessa passione, la stessa energia, lo stesso spirito. Aspettando il ritorno su strada, dopo la sospensione per l'emergenza Covid-19, il Giro d'Italia 2020 ha sperimentato un nuovo sprint, tutto digitale. Dal 18 aprile al 10 maggio si è disputato il primo Giro d'Italia Virtual by Enel, un’esperienza speciale e innovativa in cui gli appassionati di ciclismo da tutto il mondo hanno avuto la possibilità di sfidarsi per la Maglia Rosa insieme ai campioni di oggi e alle leggende del passato lungo sette tappe iconiche dell’edizione 103 della Corsa Rosa.

La prima edizione “da casa” della competizione è stata anche una gara di solidarietà a favore della Croce Rossa Italiana: per tutta la durata della manifestazione è stato infatti possibile donare attraverso il portale online Rete del Dono. Le risorse raccolte aiuteranno a finanziare molte attività fondamentali della Croce Rossa nella battaglia contro l’epidemia.

Il Giro virtuale, organizzato da RCS Sport, in collaborazione con Garmin Edge e Tacx e con il contributo di Enel in qualità di sponsor, ha visto una grande partecipazione di pubblico, appassionati e icone del ciclismo.

L’ultima tappa, la cronometro individuale da Cernusco sul Naviglio a Milano, disputata il 10 maggio, ha assegnato la prima Maglia Rosa Virtuale al team Astana. La vittoria della cronometro è andata invece a Filippo Ganna (con il miglior crono individuale) e Jonathan Milan, che hanno così regalato il successo di tappa alla Nazionale italiana. Nella Pink Race, classifica femminile della competizione, la vittoria finale è andata al team Trek, davanti alla Nazionale italiana.

Sono stati più di 10mila gli appassionati che hanno partecipato alla prima edizione del Giro d’Italia Virtual by Enel, in modo semplice e gratuito: iscrivendosi al sito Garmin Virtual Ride, dove hanno creato un profilo e un account per condividere i dati delle proprie performance, necessari per stilare le classifiche di tappa e quella finale.

I percorsi di tappa, i dislivelli e la fatica del Giro d'Italia Virtual sono stati gli stessi del Giro su strada: la vittoria è stata assegnata al primo che tagliava il traguardo e che segnava le migliori performance nelle classifiche speciali.

Per ogni tappa sono state inoltre previste dirette streaming con i corridori professionisti e le leggende del ciclismo per raccontare cosa è successo durante la gara, commentare le performance, sentire le loro opinioni e scoprire le storie che da oltre cento anni alimentano l’amore infinito per il Giro d’Italia e la Maglia Rosa. Perché più che nel cronometro, il senso di questa manifestazione sta nel sentirsi parte di una comunità che condivide lo stesso amore per il ciclismo e i suoi valori: la tenacia, la fatica, l'impegno.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa