Supplier Day 2022: elettrificare per crescere insieme

Pubblicato il mercoledì, 13 aprile 2022

Dopo due anni, il Supplier Day, la giornata dedicata ai partner del nostro Gruppo, è tornato in presenza: il modo migliore per celebrare la relazione con la nostra supply chain ma anche la ripartenza del sistema Paese. Incontrarsi all’ Auditorium Parco della Musica di Roma, come hanno fatto il 31 marzo scorso i numerosi partecipanti all’evento – trasmesso anche in digitale – è stata “una bellissima sensazione, i nostri partner sono con noi attori principali nel raggiungimento di obiettivi comuni fondamentali, strategici per il Paese”, ha sintetizzato Alda Paola Baldi, Responsabile Procurement Italia. E l’incontro, moderato dalla conduttrice del TG1 Rai Laura Chimenti, è stato un momento importante per trasmettere la necessità e l’urgenza di puntare su una catena del valore sempre più sostenibile.

“La collaborazione con i Partner è fondamentale per il nostro Gruppo per raggiungere l’obiettivo emissioni zero nel 2040”, ha ricordato Francesca Di Carlo, Direttrice Global Procurement, “ma anche perché contribuiscono alla cultura della sicurezza sul lavoro e della sostenibilità. E dal canto nostro siamo attenti sia ad ascoltare suggerimenti e idee dai partner, sia ad assisterli con il nostro Supplier Development Program, un ecosistema di opportunità che apre l’accesso a servizi finanziari, di formazione e di advisory.”

“Con le aziende che lavorano con noi collaboriamo ogni giorno per realizzare la transizione energetica” ha sottolineato Alda Paola Baldi dal palco della Sala Sinopoli. Al centro della giornata, soprattutto, il tema dell’elettrificazione che, come ha ribadito Baldi “Non è un’opzione, è la nostra azione, è la base della crescita”.

L’evento è stato un’occasione per ripercorrere i numeri del 2021 in Italia, con più di 6mila fornitori coinvolti, e presentare il piano degli acquisti 2022, che conferma un trend di crescita per il terzo anno consecutivo. “Tutto questo è reso possibile mettendo al centro la sostenibilità e le persone” ha proseguito Alda Paola Baldi.

Nicola Lanzetta, Direttore Italia, affermando che “siamo orgogliosamente una multinazionale, ma siamo anche molto orgogliosamente italiani”, si è soffermato sull’attuale scenario energetico spiegando i tre punti fondamentali su cui lavorare per ridurre la dipendenza del nostro Paese dai combustibili fossili:

  1. Svincolarsi dal gas il prima possibile accelerando sulle rinnovabili;
  2. Puntare, nel frattempo, sul gas naturale liquefatto (GNL), che permette di diversificare le fonti di acquisto;
  3. Elettrificare il più possibile le attività.

Proprio ad approfondire il tema dell’elettrificazione e dei suoi vantaggi è stato dedicato il panel a cui hanno partecipato Augusto Raggi, Responsabile Enel X Italia, Aurora Viola, Responsabile Mercato Italia, Luca Solfaroli Camillocci, Responsabile Enel Green Power e Thermal Generation Italia, e Vincenzo Ranieri, Responsabile Infrastrutture e Reti Italia, da cui è emerso che i singoli consumatori e le loro azioni sono i veri protagonisti della transizione energetica: perché elettrificare i consumi non soltanto accelera questo processo, ma stimola la crescita di una filiera di produzione rinnovabile made in Italy e crea occupazione, come dimostra anche il nostro programma Energie per Crescere in collaborazione con ELIS, che punta a formare, entro fine 2023, 5.500 tecnici specializzati da inserire all’interno delle aziende che lavorano con noi.

Elisabetta Ripa, CEO Enel X Way, è intervenuta con un focus sulla mobilità elettrica, invitando i nostri Partner ad investire in “nuove competenze” per uno sviluppo continuo e raccontando come il mercato delle auto elettriche si stia evolvendo nel nostro Paese grazie a una infrastruttura di ricarica sempre più capillare.

L’elettrificazione dei trasporti e dei consumi è stata al centro anche dell’intervento del professor Nicola Armaroli, Direttore di Ricerca della Pheel Unit dell’Istituto ISOF del CNR, che ha portato come ospite all’evento la sua esperienza personale: puntare sull’elettrificazione per uscire dal “vicolo cieco” dei combustibili fossili è l’unica strada, e “abbiamo tutte le tecnologie per farlo”. Un cambiamento che Armaroli ha invitato i nostri Partner ad abbracciare da subito. Una conclusione significativa, quella del suo intervento, dedicata alle rinnovabili, definite “uno strumento di pace”, perché i materiali che servono per realizzarle si possono riutilizzare grazie all’economia circolare e dunque innescano un fenomeno di cooperazione.

Sul palco si sono poi succeduti tre panel dedicati a sicurezza (coordinato da Lea Tarchioni, Responsabile HSE Global Infrastructure and Networks), sostenibilità (con Stella Di Carlo, Responsabile Innovability Global Procurement) e digitalizzazione (con Giuseppe Amoroso, Head of Digital Strategy and Governance) in cui i rappresentanti di imprese coinvolte nei nostri progetti hanno raccontato come sono migliorate complessivamente le proprie performance nei diversi settori e presentato proposte per il futuro.

Chiudendo una giornata densa di stimoli e riflessioni, Alda Paola Baldi ha concluso l’evento rimarcando tre parole chiave: Elettrificazione, che deve diventare la nostra realtà quotidiana, Sostenibilità, che è anche un elemento di business, e Collaborazione, il cammino da percorrere insieme ai nostri partner verso gli ambiziosi obiettivi che ci siamo prefissati.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa