ENEL CEDE QUOTA DI MAGGIORANZA IN DUE PARCHI EOLICI STATUNITENSI MANTENENDO LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI

Published on giovedì, 30 novembre 2017

Enel ha concluso un accordo con il fondo di investimento Gulf Pacific Power cedendo a quest’ultimo una quota dell’80% nei parchi eolici di Caney River (200 MW) e Rocky Ridge (150 MW) a fronte di un corrispettivo totale di circa 233 milioni di dollari USA

Il perfezionamento dell’operazione è previsto per la fine del 2017

Enel continuerà a gestire, operare ed assicurare la manutenzione di entrambi gli impianti, pur deconsolidandone il debito (di circa 140 milioni di dollari USA), rafforzando così il modello “Build, Sell and Operate” che il Gruppo applica alle rinnovabili

Roma, 30 novembre 2017 – Enel S.p.A. (“Enel”, o “il Gruppo”), tramite la controllata statunitense per le rinnovabili Enel Green Power North America, Inc. (“EGPNA”), ha siglato un accordo di cash equity con il fondo di investimento Gulf Pacific Power, LLC, in cui si impegna a vendere al fondo l’80% dei titoli di “Classe A” nella controllata di EGPNA Rocky Caney Wind, LLC, proprietaria dei parchi eolici Caney River (200 MW) nel Kansas e Rocky Ridge (150 MW) in Oklahoma. Il corrispettivo totale dell’operazione è pari a circa 233 milioni di dollari USA, e sarà pagabile al perfezionamento dell’accordo, previsto per la fine del 2017.

"L’accordo che abbiamo firmato oggi con un nuovo partner di investimento conferma il successo e l’attrattiva della nostra strategia di crescita industriale che, attraverso il modello ‘Build, Sell and Operate’, ha l'obiettivo di promuovere nuove opportunità di crescita in Nord America e in altre aree del mondo", ha dichiarato Antonio Cammisecra, responsabile della divisione Global Renewable Energies di Enel, Enel Green Power. "Questa strategia ci permette di essere più dinamici dal punto di vista finanziario mentre continuiamo a investire in nuovi asset di energia rinnovabile nei cinque continenti".

A operazione conclusa, EGPNA continuerà a gestire, operare e assicurare la manutenzione di entrambi i parchi eolici, mantenendo il 20% dei titoli di "Classe A" in Rocky Caney Wind, LLC. Inoltre, l’operazione consentirà ad Enel di far uscire dal suo perimetro di consolidamento il debito di Caney River e Rocky Ridge, pari a circa 140 milioni di dollari USA.

Il parco eolico di Caney River, situato nella contea di Elk, nel Kansas, è operativo dal 2011 ed è in grado di generare circa 765 GWh all'anno, evitando l'emissione in atmosfera di oltre 580.000 tonnellate di CO2. L'impianto di Rocky Ridge, situato nelle contee di Kiowa e Washita, in Oklahoma, è entrato in esercizio nel 2012 ed è in grado di generare circa 600 GWh all’anno, evitando l'emissione di oltre 450.000 tonnellate di CO2. Caney River vende l’energia generata alla Tennessee Valley Authority, mentre Rocky Ridge rifornisce la Western Farmers Electric Cooperative, in entrambi i casi nel quadro di contratti di acquisto di energia a lungo termine (Power Purchase Agreements, "PPA").

Gulf Pacific Power è un fondo di investimento specializzato in investimenti azionari in impianti energetici nordamericani, con il sostegno di CalPERS (il Sistema pensionistico dei dipendenti pubblici della California) e della Harbert Management Corporation.

Enel Green Power, la divisione energie rinnovabili del Gruppo Enel, è specializzata nello sviluppo e gestione di impianti rinnovabili in tutto il mondo, con una presenza in Europa, nelle Americhe, in Asia, in Africa e in Oceania. Leader globale nel settore dell'energia pulita con una capacità gestita di circa 40 GW e un mix di generazione che include le fonti eolica, solare, geotermica, biomassa e idroelettrica, Enel Green Power è all’avanguardia nell'integrazione di tecnologie innovative in impianti rinnovabili.

EGPNA è presente in 23 stati degli Stati Uniti e due province canadesi con oltre 3,6 GW di capacità gestita distribuita su quattro diverse tecnologie rinnovabili: eolica, solare, geotermica e idroelettrica.

| novembre, 30 2017

1671824-1_PDF-1.pdf

PDF (0.09MB)DOWNLOAD