Progetto Osmose, soluzioni per il futuro delle rinnovabili

Pubblicato venerdì, 25 maggio 2018

“Per gestire un sistema elettrico 100% rinnovabile, avremo bisogno di soluzioni per regolare l’immissione in rete dei nostri impianti in modo estremamente rapido e preciso, in funzione delle condizioni della rete. A Potenza Pietragalla valideremo in campo la capacità dei nostri impianti rinnovabili, integrati con sistemi di accumulo, di emulare l’inerzia delle masse rotanti, propria degli impianti convenzionali. Un passo ulteriore verso l’indipendenza dalle fonti fossili”

– Gianluca Gigliucci, responsabile Energy Storage Innovation di EGP

Energia sempre più integrata

Le sperimentazioni previste sul parco eolico di Potenza Pietragalla, il primo in Italia integrato con un sistema di accumulo basato su batterie a litio, riguarderanno anche la porzione di rete di trasmissione a cui l’impianto stesso è connesso. Sarà infatti realizzata una piattaforma di aggregazione che gestirà in sinergia le capacità di regolazione degli impianti rinnovabili e la flessibilità di alcuni carichi industriali energivori presenti nella zona. A curarne l’allestimento è Terna, il gestore della rete di trasmissione italiana che partecipa a Osmose e coordina questa sperimentazione. La sfida è quella di comprendere i meccanismi tecnici e di mercato più efficaci ed economici per sfruttare la flessibilità degli impianti di generazione e dei carichi; la porzione di rete scelta per i test è significativa, essendo già esposta a problemi di gestione dei flussi di potenza nei momenti di elevata ventosità, in cui l’energia eolica deve transitare dagli impianti presenti nel sud Italia verso i consumatori del centro e del nord.

Silvia Olivotto, project manager Energy Storage Innovation di Enel Green Power, spiega che il progetto Osmose prevede test di altri partner in Francia e nelle isole Canarie, con l’obiettivo di ottenere risultati validi entro il 2021. Coordinatore generale è RTE, uno dei 6 TSO europei coinvolti (Transmission System Operator – i gestori delle reti di trasmissione).   

“L’Unione Europea promuove e finanzia progetti con player appartenenti ai diversi paesi, per sviluppare prodotti e creare un network che favorisca la competitività europea sui mercati globali. Grazie al progetto Osmose, Enel Green Power e Enel Produzione avranno la possibilità di verificare in campo quali siano i servizi con cui valorizzare al meglio gli asset aziendali nel prossimo futuro, in Italia e nel mondo”

– Silvia Olivotto, project manager Energy Storage Innovation di EGP

Regolazione oltre confine

Il sistema elettrico europeo, pur interconnesso da un punto di vista fisico, è gestito ancora in modo non completamente integrato tra i differenti paesi. Il percorso di integrazione è a buon punto per quelli che vengono chiamati “mercati del giorno prima”, in cui si stabiliscono a priori i contributi che ciascun impianto di generazione dovrà dare alle necessità energetiche del giorno seguente. Consumi e disponibilità effettivi delle rinnovabili, nonché eventuali problematiche sulla rete o agli impianti di generazione, rendono tuttavia necessario gestire in tempo reale l’equilibrio della rete attraverso i mercati dei servizi di regolazione, che ad oggi sono ancora diversi e indipendenti, tranne rare eccezioni, tra i vari paesi dell’Unione.

L’impianto idroelettrico di pompaggio di San Fiorano, in provincia di Brescia, parteciperà alle sperimentazioni per verificare come utilizzare gli impianti di pompaggio per offrire servizi “cross-border” in quello che dovrà diventare un mercato unico europeo dei servizi di regolazione. L’impianto di San Fiorano dialogherà virtualmente con un suo analogo in Slovenia, in modo da rendere possibile trasferire le capacità di accumulo da un impianto all’altro e mettere a disposizione, tramite meccanismi di mercato che saranno definiti nel corso del progetto Osmose, la capacità di regolazione nella rete che ne ha più bisogno.

Con Enel, l’energia rinnovabile non ha frontiere.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa