La finanza è spesso considerata uno spazio chiuso, un settore riservato agli addetti ai lavori con un linguaggio accessibile a pochi. Per raccontare a tutti il nuovo mondo dell’energia e il suo rapporto imprescindibile con la sostenibilità, il nostro Gruppo ha cambiato strada. Nella nuova Relazione Finanziaria Consolidata Annuale 2019 abbiamo integrato per la prima volta informazioni finanziarie e non finanziarie legando direttamente le performance economiche e di business del Gruppo agli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) delle Nazioni Unite. Non più solo dati su attività, passività e ammortamenti, ma un documento che ci rappresenta a 360 gradi confermando che la sostenibilità è valore.

In questo modo la Relazione Finanziaria diventa il documento centrale del Corporate Reporting del Gruppo, lasciando agli altri documenti gli approfondimenti destinati a specifiche categorie di stakeholder. In particolare il Bilancio di Sostenibilità illustra nel dettaglio il nostro modello che integra i fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) lungo l’intera catena del valore. Un impegno che propone di accelerare la transizione energetica, senza lasciare indietro nessuno.

Un obiettivo sintetizzato nel purpose che apre le pagine del Bilancio: “Open Power for a brighter future. We empower sustainable progress”.

Il Bilancio di sostenibilità si completa con il Piano di Sostenibilità 2020-2022 che vede centrale la lotta al cambiamento climatico (SDG 13) attraverso la decarbonizzazione del mix energetico, con una sempre maggiore crescita della capacità rinnovabile (SDG 7 - Energia pulita e accessibile) e l’elettrificazione dei consumi. I fattori abilitanti sono le infrastrutture e le reti (SDG 9 - Industria, innovazione e infrastrutture), così come gli ecosistemi e le piattaforme (SDG 11 - Città e comunità sostenibili). La centralità delle persone, una catena di fornitura sostenibile, una governance solida, salute e sicurezza sul lavoro e l’attenzione all’ambiente completano la strategia sostenibile del Gruppo, contribuendo così al raggiungimento di tutti i17 Obiettivi di sviluppo sostenibile.

Per la prima volta la nuova Relazione Finanziaria comprende le informazioni sui cambiamenti climatici per affrontare i rischi finanziari ad essi legati, secondo le raccomandazioni della TCFD, la task force creata dal Consiglio per la stabilità finanziaria (Financial Stability Board – FSB) . Un’altra novità arriva dalla pubblicazione della versione navigabile del documento: per la prima volta, si può scorrere nel dettaglio il contenuto scegliendo i propri ambiti di interesse e seguendo un percorso personale di approfondimento. Una navigazione personalizzata attraverso la quale la Relazione può raggiungere un pubblico di lettori più ampio e la finanza diventare più accessibile a tutti.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa