TOSCANA: UN BRAVO PESCATORE TIENE D'OCCHIO LA CORRENTE , TORNA L'ATTIVITÀ DI SENSIBILIZZAZIONE ENEL PER LA PESCA IN SICUREZZA

Published on mercoledì, 9 marzo 2016

In concomitanza con l'apertura della pesca sportiva nelle acque interne, Enel ricorda le raccomandazioni per la sicurezza dei pescatori.

“Un bravo pescatore tiene d'occhio la corrente”. In concomitanza con l'apertura della pesca sportiva nelle acque interne della Toscana, riprende sul territorio regionale l'attività di sensibilizzazione promossa da Enel Distribuzione per l'uso sicuro delle canne da pesca al carbonio, materiale molto utilizzato dai pescatori: si tratta di un ottimo conduttore di elettricità, da utilizzare quindi con la massima accortezza in modo particolare se il pescatore, come spesso accade, si trova con le gambe immerse nell'acqua.
La pesca sportiva è un'attività piacevole e distensiva ma, come ogni altro sport, va praticata seguendo semplici ma fondamentali regole di sicurezza: la principale è tenersi a debita distanza dalle linee elettriche. I pescatori più esperti conoscono bene questa avvertenza indicata anche sulle canne a fibra di carbonio, ma vale sempre la pena ricordare questa precauzione a beneficio dei più giovani o dei pescatori che svolgono l'attività in modo occasionale.
Per pescare in sicurezza è necessario prestare sempre la massima attenzione all'ambiente circostante e seguire alcuni semplici accorgimenti, come per esempio:
non tenere mai la canna da pesca montata durante gli spostamenti da un luogo di pesca a un altro;
esaminare attentamente l'ambiente in cui si vuole pescare prima di montare la canna, accertandosi dell'eventuale presenza di linee elettriche;
in ogni caso non usare mai la canna da pesca a meno di 30 metri da linee elettriche di ogni genere.
Precauzioni semplici che possono evitare incidenti e garantire lo svolgimento dell'attività sportiva in assoluta sicurezza. Enel è presente sul territorio con i Punti Enel per ogni informazione su elettricità, gas ed efficienza energetica.