ENEL HA PRESENTATO ALLA REGIONE SARDEGNA IL PIANO DI MANUTENZIONE DEL 2016

Published on martedì, 5 luglio 2016

Nel 2016 saranno oltre 30 i milioni di euro spesi per la manutenzione ed il rinnovo tecnologico della rete a media e bassa tensione

Sassari 5 luglio 2016. E’ stato presentato alla Regione Autonoma della Sardegna a Sassari, il piano di investimenti e manutenzione che e-distribuzione sta effettuando sulle infrastrutture elettriche sarde. Alla presenza dell’Assessore della Difesa dell’Ambiente, Donatella Spano, del Direttore Generale del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale (CFVA), Gavino Diana e del Direttore Generale della Protezione Civile (PC), Graziano Nudda, e-distribuzione ha illustrato tecniche e metodologie di interventi finalizzati al miglioramento della rete elettrica e alla riduzione delle interruzioni accidentali definite dalle norme CEI come imprevedibili ed aleatori. Il piano di Manutenzione da 15,2 milioni di euro nel 2016 (erano 14,4 i milioni spesi nel 2015), recepisce anche quanto previsto dalle Prescrizioni Regionali Antincendio, prevedendo una serie di operazioni necessarie a conservare e migliorare la perfetta funzionalità ed efficienza della rete elettrica sarda. Oltre che una capillare attività di taglio piante e sfalcio erba, il piano prevede il monitoraggio e l’ispezione degli oltre 50.000 km di linee elettriche sparse su tutto il territorio regionale con diverse tecnologie che vanno dalle ispezione a vista da terra all’utilizzo di elicotteri dotati di sofisticate apparecchiature atte a rilevare possibili criticità sulle infrastrutture. Oltre al piano per la manutenzione, Gino Celentano con il Responsabile territoriale Sardegna Maurizio Battegazzore ed il Responsabile Affari Territoriali per il Centro Italia Fabrizio Iaccarino hanno presentato le ulteriori attività di investimento per il rinnovo tecnologico della rete sarda pari a circa 18 milioni di euro per il 2016. Dall’incontro è scaturita anche l’opportunità di studiare e sviluppare congiuntamente soluzioni innovative atte a studiare nuovi sistemi di prevenzione antincendio, oltre che, come già previsto nel protocollo d’intesa siglato lo scorso dicembre tra Gruppo Enel e Protezione Civile, di sviluppare percorsi formativi in materia di rischi elettrici, per i quali e- distribuzione mette a disposizione il proprio centro di addestramento sito a Quartucciu (Cagliari). La Regione ed e-distribuzione si sono lasciate con l'impegno di istituire incontri periodici di allineamento per assicurare il monitoraggio ed il miglioramento continuo delle attività.