ENEL E COMUNE DI CAVRIGLIA FIRMANO PROTOCOLLO PER LA VENDITA DI ALLOGGI A PREZZI AGEVOLATI

Published on martedì, 31 gennaio 2017

Saranno messi in vendita 35 alloggi, nel villaggio di Santa Barbara e in altre aree del territorio comunale di Cavriglia, a prezzi vantaggiosi. Un bando comunale, che sarà pubblicato entro il 15 febbraio, definirà i criteri di ammissione e selezione.

Un accordo importante, che potrà dare nuovo slancio al territorio di Cavriglia, con particolare riferimento al “villaggio Enel” di Santa Barbara e alle zone limitrofe: questa mattina, infatti, presso la sala giunta “Giuliano Pini” del palazzo comunale di Cavriglia, il sindaco Leonardo Degl’Innocenti o Sanni e il responsabile dell’unità immobiliare di Enel Italia Fiorentino Galasso hanno firmato il protocollo di intesa “Abitare Cavriglia” per avviare la campagna di vendita, che consentirà ai cittadini di acquistare a condizioni vantaggiose alloggi di proprietà Enel siti nel territorio comunale di Cavriglia.
Nel dettaglio, le abitazioni coinvolte nel progetto sono 35 di cui 30 nel villaggio di Santa Barbara e altre 5 distribuite tra Montanina, Matole e Pian di Colle: entro il 15 febbraio 2017, l’Amministrazione Comunale di Cavriglia emetterà il bando per la raccolta delle domande di ammissione alla graduatoria per l’acquisto delle unità immobiliari residenziali e relative pertinenze, aperto a tutti residenti nel territorio comunale. Il protocollo definisce anche i criteri di selezione, che prevedono di valutare la capacità economica del nucleo familiare mediante l’ISEE e di assegnare un punteggio alle famiglie con invalidi e disabili, alle coppie giovani e anche alle persone che vivono negli alloggi ERP o di emergenza del Comune.
Enel gestirà direttamente la visita degli immobili da parte degli interessati e, dopo che il Comune avrà stilato la graduatoria, procederà ad inviare ai nominativi le proposte di vendita con uno sconto del 27,5, rispetto a un prezzo di partenza già conveniente, condizionato alla stipula dell’atto di compravendita entro il 30 novembre 2017. Gli appartamenti hanno una metratura tra i 50 e gli 80 mq e il prezzo oscilla tra i 400 e i 500 euro al metro quadro. Nel caso in cui alla fine dell’anno solare non siano stati venduti tutti gli alloggi, l’Amministrazione Comunale pubblicherà un ulteriore bando allargando la platea dei potenziali acquirenti. Se dopo i due avvisi pubblici rimarranno invenduti alcuni alloggi, l’accordo prevede la possibilità che Enel ceda, a prezzi e condizioni da concordare, alcune unità immobiliari al Comune per esigenze sociali. Il protocollo e il bando saranno pubblicati anche sul sito web del Comune di Cavriglia.
L’accordo rientra nel percorso, intrapreso da Comune ed Enel nel 2003, per la salvaguardia e il recupero dei villaggi di Santa Barbara, Montanina e Villini.
"E' un grande giorno oggi per la nostra comunità – ha affermato il Sindaco di Cavriglia Leonardo Degl'innocenti o Sanni - in un momento molto complesso a causa della crisi economica in atto infatti, grazie alla storica sinergia che lega Enel a questo Comune, abbiamo creato questo bando che mette a disposizione delle fasce sociali più deboli del nostro territorio abitazioni da poter acquistare a basso costo. Un'operazione come questa sarebbe stata impossibile da attuare altrove, i nostri cittadini possono cogliere questa grande opportunità aperta soltanto a loro. Così giovani coppie e famiglie un po' in difficoltà potranno partecipare al bando, avere una casa di proprietà e contribuire a rafforzare la vita sociale delle nostre comunità”.
"Enel – ha detto Fiorentino Galasso – avvia questa iniziativa con grande convinzione e in piena sintonia con il Comune, con l’obiettivo di dare nuova vita al patrimonio residenziale di Santa Barbara e delle zone limitrofe, attraverso un ripopolamento che coinvolga giovani famiglie del territorio e svolga anche un’importante funzione sociale. Il tutto, in un contesto gradevole e vivibile, che sorge peraltro vicino all’ex area mineraria, anch’essa oggetto di uno dei più importanti progetti di riqualificazione ambientale nel panorama regionale e nazionale e quindi con una prospettiva urbana e naturalistica di grande valore”.