BIBBIENA PUNTA SULLA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA CON ENEL SOLE

Published on giovedì, 27 luglio 2017

La Giunta comunale, lo scorso martedì, ha approvato il progetto esecutivo degli interventi di riqualificazione energetica, messa in sicurezza ed adeguamento normativo degli impianti di pubblica illuminazione, interamente affidati in gestione ventennale ad Enel Sole, la società del Gruppo Enel che si occupa di illuminazione pubblica e artistica.
Si tratta di una vera e propria rivoluzione, con un investimento superiore al milione e mezzo di euro in lavori di riqualificazione energetica, risparmio energetico, messa a norma, ammodernamento tecnologico, messa in sicurezza, miglioramento dell’efficienza luminosa, corretto dimensionamento illuminotecnico degli impianti stradali, contenimento dell’inquinamento luminoso, telecontrollo e tele gestione che vedremo nei prossimi mesi.
Un risparmio energetico totale di oltre 1.150.000 Kw h / anno, il 62% dell’energia assorbita, 215 TEP (tonnellate equivalenti di petrolio) l’anno. Tutti gli interventi saranno remunerati nel canone del servizio esternalizzato.
Questi alcuni dati delle opere che saranno realizzate: 1656 apparecchi stradali sostituiti, 570 nuove armature di arredo urbano, 366 refitting di lanterne artistiche, 102 ricablaggi bi-regime, 183 sostituzioni di proiettori, 78 rimozioni complete, 120 mere sostituzioni di lampada, per un parco luci “post operam” con alimentatori elettronici a sorgenti LED ad alta resa cromatica con flusso regolabile per il 96% degli impianti.
Inoltre 170 nuovi sostegni, oltre 2 km di scavi, 100 quadri elettrici rinnovati. Molto importante è l’attivazione del telecontrollo e del numero verde800.90.10.50 per il pronto intervento, garantito in 24 ore anche su segnalazione via mail (sole.segnalazioni@enel.it). Il cronoprogramma prescrive il termine massimo di 400 giorni per il completamento dei lavori.
L’assessore alle politiche energetiche Federico Lorenzoni commenta: “Parlare di entusiasmo è dire poco. Con l’avvio dei lavori prende vita un lavoro durato anni, forse l’obiettivo principale del programma della delega alle politiche energetiche, l’appalto più importante mai bandito dal comune, per un importo vicino agli otto milioni di euro. Non solo avremo una sensibile riduzione dell’inquinamento ambientale e dei consumi energetici, ma aumenterà la sicurezza dei cittadini e cambierà il volto della città. Tutto contestualmente alla garanzia di un servizio di manutenzione programmata e preventiva efficiente e rapido, con costi complessivamente inferiori a quelli di fornitura di energia che il comune sosteneva negli anni precedenti”.
Il Sindaco Daniele Bernardini rafforza dicendo: “Grande soddisfazione per un’operazione che, in sostanza, ci consente di risparmiare, anche sotto il profilo energetico e di offrire al territorio un servizio importante, con manutenzioni puntuali. Quella della riqualificazione energetica si pone come una di quelle operazioni che arricchiscono il nostro territorio”.