ENEL: UN SECOLO DI STORIA IDROELETTRICA IN SCENA SULLA DIGA DI MORASCO

Published on venerdì, 21 luglio 2017

Formazza (VB), 21 luglio 2017 – Grazie alla collaborazione tra Enel Green Power e il Comune di Formazza, sabato 29 luglio la diga di Morasco diventerà scenario d’eccezione per la mostra di successo “Uomini Macchine Dighe”.

Continua il viaggio della mostra “Uomini Macchine Dighe – Un secolo di lavoro degli uomini idroelettrici raccontato per immagini d’epoca” che sarà allestita in una veste inconsueta sabato 29 luglio alle ore 21:30 presso la diga di Morasco a Riale. Dopo il grande successo ottenuto al Foro Boario “La Miniera” di Crodo e la successiva installazione presso il Politecnico di Milano, la mostra, curata da Andrea Cannata, Responsabile Impianti Verampio di Enel Green Power, approda a Formazza in una versione inedita. Questa volta l’installazione non si avvarrà di supporti fisici e di stampe esibite in spazi chiusi, ma sarà proiettata all’aperto sulle pareti della storica diga di Morasco. Con il suo grande muraglione in calcestruzzo alto 55 metri e lungo 575 metri, l’impianto sarà utilizzato come maxi schermo sul quale verranno proiettate le 100 immagini d’epoca che compongono la mostra. Grazie alla collaborazione tra Enel Green Power e il Comune di Formazza sarà così possibile arricchire ulteriormente il territorio della Valle Formazza che, da meta perfetta per chi ama la natura, l’aria pura e i paesaggi mozzafiato, si trasformerà per una sera in un vero e proprio museo a cielo aperto. La mostra si compone di un percorso di 100 scatti che documentano la costruzione delle dighe e delle centrali durante il secolo scorso, fotogrammi che raccontano il sacrificio e la grande professionalità di operai, tecnici ed ingegneri che, con i mezzi dell’epoca, sono riusciti a costruire opere ciclopiche. Uomini tanto temerari nell’affrontare la gravità quanto coraggiosi nel concepire ed edificare opere mai realizzate prima. Il percorso espositivo si apre con le immagine della costruzione delle dighe di Morasco e Agaro, si sviluppa su una selezione di foto che descrivono le diverse fasi del lavoro di costruzione e si conclude con una sorta di riassunto, che attraverso immagini ordinate dal 1949 al 1955, ripercorre la nascita della diga del Sabbione. “La Valle Formazza è lo scenario perfetto per dare vita ad un’iniziativa così ricca di fascino e di emozione – ha sottolineato Bruna Piera Papa, Sindaca del Comune di Formazza. La mostra “Uomini Macchine Dighe” consente di far rivivere parte della storia di questo territorio avvicinando il pubblico al patrimonio ingegneristico architettonico idroelettrico. Siamo lieti della forte collaborazione instaurata con Enel Green Power grazie alla quale si è resa possibile la realizzazione di questo progetto”. “Siamo entusiasti di riproporre proprio a Formazza questa mostra che rappresenta per tutti noi un segnale di vicinanza al territorio – afferma Mario Sciolla, Responsabile dell’Unità di Business Hydro Piemonte di Enel Green Power. Da ogni singolo fotogramma traspare la dedizione degli uomini idroelettrici che hanno vinto importanti sfide per realizzare grandi opere. La possibilità di proiettare queste immagini sulle pareti di uno dei luoghi simbolo della mostra, la Diga di Morasco, rende questa iniziativa ancora più importante e suggestiva”.