ENEL RACCONTA L’INNOVAZIONE ALL’UMBRIA GREEN FESTIVAL

Published on giovedì, 7 settembre 2017

È stato inaugurato questo pomeriggio “Umbria Green Festival”, l’evento che nel cuore di Terni proporrà fino a domenica 10 una serie di appuntamenti quali conferenze-spettacolo, laboratori e dibattiti su turismo sostenibile, mobilità alternativa, energia e ambiente. Alla cerimonia di apertura, tenutasi presso la Biblioteca Comunale di Terni con i saluti delle autorità, tra cui la Sabrina Boarelli (USR), Francesco De Rebotti (Sindaco di Narni e presidente di ANCI Umbria), Luciano Zepparelli e Daniele Zepparelli (Techne srl) e Rosalba Caffo Dallari (UGAI), è intervenuto Carlo Napoli, responsabile Innovation Hub di Enel, il quale, intervistato da Sergio Ferraris, ha illustrato alcuni importanti temi che la società elettrica sta portando avanti, a partire da innovazione, sostenibilità e iniziative con le startup.
Carlo Napoli, responsabile Innovation Hub di Enel, ha approfondito alcuni importanti temi che la società elettrica sta portando avanti, a partire da innovazione, sostenibilità e iniziative con le startup. Napoli, 40 anni, laureato in ingegneria elettronica a Pisa, in Enel da 13 anni, lavora nell’innovazione di Enel dal 2011. Oggi guida la rete di Innovation Hub di Enel, all’interno del dipartimento di Innovazione che si è unita con quella di sostenibilità, e alla cui guida vi è Ernesto Ciorra, uno dei maggiori "innovatori trasversali" del mondo. L’innovazione è un settore centrale per Enel che punta con decisione sulle rinnovabili e ha come obiettivo il 100% di fonti verdi entro il 2050.
E l'innovazione è il punto di svolta di tutta l'attività Enel, ma con una particolarità: è open, ovvero aperta all’esterno a partire dal portale Open Innovability, il nuovo spazio di crowdsourcing di idee dedicato all’innovazione e alla sostenibilità. Un hub realizzato per dialogare con gli stakeholder interni ed esterni al Gruppo: non solo colleghi che vogliano proporre progetti e soluzioni di business ma anche startup, innovatori indipendenti, università e centri di ricerca, potenziali imprese partner, Ong e altre associazioni. L'obiettivo è coinvolgere attraverso “call for ideas” - le challenges, appunto - il più ampio numero di interlocutori e fare scouting di nuove proposte e idee relative al core business di Enel attraverso una comunicazione differenziata in base al tipo di interlocutore, ma con una piattaforma unica di gestione. Sono già 10 le “Challenges” lanciate da Enel sulla nuova piattaforma.
Tutte le info su: https://corporate.enel.it/it/storie/a201707-open-innovability-la-sfida-del-crowdsourcing.html).