Siena, la prima Summer School per la sostenibilità

Pubblicato il martedì, 18 settembre 2018

A scuola di sostenibilità. Il 10 settembre ha preso il via il primo ciclo di formazione della Siena Summer School on Sustainable Development, organizzata in collaborazione con Fondazione Enel

Una novità assoluta per l’Italia perché i corsi, in programma fino al 21 settembre, forniscono una formazione di alto profilo e una qualificazione mirata sui temi della sostenibilità. Sono stati ammessi 30 studenti, selezionati tra giovani laureati da non più di 5 anni, studenti di dottorato, dottori di ricerca e giovani ricercatori, ma anche amministratori, dirigenti pubblici e policy maker. La scuola permette di studiare sia le ragioni scientifiche dello sviluppo sostenibile, sia i meccanismi di promozione, monitoraggio e valutazione di iniziative in grado di favorire concretamente il raggiungimento degli SDGs (gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’Onu), anche attraverso la presentazione di casi specifici e buone pratiche già adottate.

Il lancio della Siena Summer School, ospitata nel centro storico della città toscana presso il Santa Chiara Lab, era stato anticipato nell’ultima edizione del Festival di ASviS, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile che, insieme a SDS Network Italia e SDS Network Mediterranean, ha organizzato le due settimane di corsi anche in collaborazione con Leonardo, Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS) e Università di Siena.

Dal punto di vista storico, la città toscana è considerata un simbolo di sviluppo equilibrato, essendo sempre stata in grado di bilanciare esigenze economiche, sociali ed estetiche. Come ha spiegato la professoressa Gabriella Piccini, nella lectio magistralis di inaugurazione della scuola, la rappresentazione di questa straordinaria armonia si ritrova nei celebri affreschi del Buon Governo di Ambrogio Lorenzetti, conservati nel Palazzo Pubblico di Siena: realizzata nel XIV secolo, l’opera può infatti essere letta come anticipazione degli odierni 17 obiettivi di sviluppo sostenibile.    

Fondazione Enel, insieme a Leonardo, ha messo a disposizione 20 borse di studio Full Scholarship, ma anche Partial Scholarship per tutti gli studenti. Inoltre cinque partecipanti potranno pubblicare i propri progetti in un ebook per studenti universitari dedicato agli SDGs dell’Onu che Fondazione Enel sta preparando con Treccani Scuola.

Il programma, definito insieme con Fondazione Enel, è stato diviso in due cicli di lezioni. La prima settimana ha previsto un allineamento delle conoscenze di base sulle maggiori sfide dello sviluppo sostenibile, con un approccio multidisciplinare, lo studio dei driver per il futuro del mondo e una formazione propedeutica basata sull’iniziativa Massive Open Online Course (MOOC). La seconda settimana, focus sui temi dello sviluppo sostenibile da diversi punti di vista (aziendale, scientifico, politico, eccetera), con l’organizzazione di gruppi di lavoro per sviluppare idee concrete e progetti. Alla Summer School è stata prevista la partecipazione anche di manager del nostro Gruppo: Giulia Genuardi, Head of Sustainability Planning and Performance Management di Enel, è intervenuta il 17 settembre.

Infine, la scuola ha tra i suoi obiettivi la creazione di un network di Alumni che diventerà il punto di riferimento di una rete a sostegno dell’Agenda 2030, anche attraverso l’uso di social media e strumenti digitali.

Guarda il video Sustainable Development Goals (SDGs) e il Buongoverno.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa