Cortina 2021, Enel in pista nel segno della sostenibilità

Pubblicato il martedì, 18 giugno 2019

Un grande evento destinato a fare di Cortina d'Ampezzo il riferimento nell'offerta turistica per i prossimi decenni, nel segno dell'innovazione e della sostenibilità. Con ricadute positive per tutto il territorio delle Dolomiti. È a questo obiettivo che Fondazione Cortina 2021, con il sostegno del nostro Gruppo, sta lavorando in vista dei Campionati del Mondo di sci alpino in programma dall'8 al 21 febbraio 2021.

L'appuntamento è stato al centro dell'incontro “Effetto Cortina 2021”, ospitato al Museo nazionale delle arti del XXI secolo (Maxxi) di Roma e organizzato dalla Fondazione Cortina 2021 in collaborazione con Dolomiti Superski, il comprensorio sciistico più grande d'Italia. Un'occasione per annunciare la firma del protocollo d'intesa tra Fondazione Cortina 2021 e ENIT, l'Agenzia nazionale italiana del turismo, che promuoverà l'evento e la località sciistica delle Dolomiti. Ma anche per fare il punto su quanto è stato finora fatto in vista dei Campionati del Mondo, con interventi, tra gli altri, del presidente di Fondazione Cortina 2021 Alessandro Benetton e dell'ad Valerio Giacobbi, del direttore Enel Italia Carlo Tamburi, del presidente di Enit Giorgio Palmucci, del sindaco di Cortina d'Ampezzo Gianpietro Ghedina, del presidente di Dolomiti Superski Sandro Lazzari.

Ad aprire i lavori Giovanna Melandri, presidente della Fondazione Maxxi, di cui Enel è socio fondatore, la quale ha ricordato come la sostenibilità sia al centro di alcuni dei filoni di ricerca del museo. Proprio la sostenibilità, insieme all'innovazione, guidano il progetto Cortina 2021, ha spiegato Benetton, riepilogando i numeri delle due settimane del Mondiale che porteranno all'assegnazione di 11 titoli iridati: 600 atleti da 70 Paesi, 6.000 addetti ai lavori, 1.200 volontari, 120 mila persone che visiteranno la cittadina e assisteranno alle gare, 500 milioni di persone collegate in diretta tv da tutto il mondo. “Come comitato organizzatore avremmo potuto fermarci qui – ha sottolineato Benetton – invece abbiamo voluto essere anche dei facilitatori del rilancio di un intero territorio per il quale questo grande evento rappresenta una grande occasione”. Il presidente della Fondazione Cortina 2021 ha quindi ricordato che “sono stati già realizzati 18 nuovi alberghi, nuovi impianti, nuove piste inaugurate quest'anno” e che tra le valli coinvolte nell'evento saranno realizzati nuovi collegamenti, “che potranno fare da moltiplicatore per la creazione di ulteriore ricchezza” e benessere per la comunità.

Trovare le migliori soluzioni per uno sviluppo economico e sociale sostenibile dei 34 Paesi e dei territori in cui operiamo, nel pieno rispetto dell'ambiente e delle comunità, è uno dei tratti caratteristici della nostra azienda. Per questo sosteniamo iniziative come Cortina 2021. “Abbiamo creduto fin dall'inizio in questo grande progetto di sviluppo di tutta l'area per i Mondiali di sci e per quello che verrà dopo i Mondiali”, ha detto Tamburi.

In qualità di national partner della Fondazione Cortina 2021, in vista dei Campionati del Mondo Enel si impegna su tre grandi filoni: la sponsorizzazione, le infrastrutture, il commerciale.

L’impegno come partner, ha ricordato Tamburi, rappresenta non solo un segno di vicinanza e di condivisione dei valori del territorio, ma anche uno strumento di potenziale promozione dell'evento nei Paesi in cui Enel è presente. Per quanto riguarda le infrastrutture, il Gruppo è al lavoro su tre fronti: qualità del servizio elettrico, fibra ottica e mobilità elettrica. Aumenteremo la resilienza e il funzionamento delle linee elettriche, per garantire elevati standard di qualità del servizio. “Abbiamo già iniziato a lavorare in previsione di quelle che sono le domande e le aspettative che verranno dai nuovi alberghi, dalle nuove piste e dalle altre infrastrutture di Cortina 2021”.

In chiusura del convegno, Benetton ha sottolineato l’importanza di raggiungere l’obiettivo che Cortina e Milano possano aggiudicarsi anche le Olimpiadi invernali del 2026, assegnate il prossimo 24 giugno.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa