Giro d’Italia, 103 anni portati bene

Pubblicato il martedì, 29 ottobre 2019

Molte conferme, qualche sorpresa, una certezza: il Giro d’Italia emoziona e racconta il nostro Paese agli italiani e al mondo.

Il 24 ottobre, a Milano, è stata presentata l’edizione numero 103 della Corsa Rosa. Partenza il 9 maggio 2020 da Budapest, in Ungheria, dove si correranno le prime tre tappe. Arrivo a Milano il 31 maggio, con una cronometro che, come accadde nel 2017, potrebbe decidere l’esito finale della competizione.

A fare da cornice alle 21 giornate del Giro molti siti patrimonio mondiale dell’Unesco di cui il nostro Paese è ricco, dal Duomo di Monreale alle colline del Prosecco, dalle Dolomiti al Cenacolo di Leonardo da Vinci. E, per la prima volta nella storia del Giro, una tappa partirà da una base aerea, quella di Rivolto, in Friuli Venezia Giulia, sede di un’altra grande eccellenza italiana, la Frecce Tricolori dell’Aeronautica Militare.

“Il percorso sarà impegnativo ma equilibrato con tre cronometro e sette arrivi in salita. L’ultima settimana tra le Dolomiti e le Alpi sarà decisiva e il ritorno dell’arrivo a Milano lascerà comunque aperta la corsa fino all’ultimo giorno” ha spiegato durante la presentazione Mauro Vegni, Direttore del Giro d’Italia. Tre, appunto, le cronometro individuali, 6 tappe a bassa difficoltà, 7 di media e 5 di alta difficoltà. Dopo l’Ungheria, la corsa giungerà in Italia, in Sicilia, con la scalata dell’Etna, poi attraverserà Calabria e Basilicata per arrivare in Puglia fino alla meravigliosa terrazza di Vieste. Lungo l’Adriatico la corsa raggiungerà l’Emilia Romagna, per un omaggio a Marco Pantani, con partenza e arrivo a Cesenatico, e poi il Veneto, dove una cronometro festeggerà i territori del Prosecco superiore da Conegliano a Valdobbiadene, new entry del patrimonio Unesco. Ultima settimana in Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, con la Cima Coppi sui 2758 metri del Passo dello Stelvio, Piemonte e Lombardia, con la crono individuale che, da Cernusco sul Naviglio, porterà i corridori in Piazza Duomo, a Milano, per incoronare il vincitore.

presentazione Giro d'Italia 103 - Enel.it

Il Giro d’Italia è una manifestazione che unisce l’Italia da oltre cento anni e “travalica l’evento sportivo” perché mostrerà, in diretta in 198 Paesi del mondo, “le immagini di luoghi meravigliosi che incontreremo lungo il percorso”, ha detto Paolo Bellino, Direttore Generale e Amministratore Delegato di RCS Sport. La Corsa Rosa è un evento che parla a una platea sempre più internazionale: quella dall’Ungheria sarà la 14esima partenza dall’estero, la prima da un Paese dell’Europa dell’Est. “Perché questa manifestazione è un bene di tutti e ci inorgoglisce che tanti Paesi stranieri vogliano ospitarne la partenza” ha spiegato Urbano Cairo, Presidente ed Amministratore Delegato di RCS MediaGroup.

“Siamo certi - ha proseguito Bellino - che, grazie al supporto di tutti i nostri partner siano essi istituzioni, sponsor o media, anche il prossimo Giro d’Italia sarà un evento da non perdere". E noi per il quarto anno consecutivo saremo al fianco della Maglia Rosa, simbolo del Giro e di valori che da sempre condividiamo con la corsa: il legame con le persone e il territorio, il rispetto per l’ambiente, la sostenibilità, l’energia dei professionisti e la loro capacità di fare gioco di squadra.

"Il Giro d’Italia è parte della storia e della cultura italiana. È una fonte inesauribile di ricordi, di storie, di passione che ha diviso il Paese in tifoserie, sane e divertite e allo stesso tempo lo ha unito grazie a grandi campioni e all’amore per la bicicletta”. Così lo ha definito il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora alla presentazione nel corso della quale sono state annunciate importanti novità tecnologiche e ricordate le manifestazioni collaterali che arricchiscono l’evento: Biciscuola, il progetto educativo che coinvolge 50mila bambini della scuola primaria; Ride Green, legato alla raccolta differenziata che prevede il riciclo fino al 92% dei rifiuti, e Giro E, il primo evento a tappe per bici a pedalata assistita al mondo, sponsorizzato da Enel X.

Comunità, sostenibilità, innovazione. Il Giro d’Italia: 103 anni portati bene.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa