ENEL RICEVE APPROVAZIONE DAL GOVERNO SPAGNOLO SUI DIRITTI DI VOTO IN ENDESA

Published on lunedì, 30 luglio 2007

Roma 27 luglio 2007 – Enel S.p.A., società capofila del gruppo Enel, rende noto che in data odierna il Consiglio dei Ministri Spagnolo ha rilasciato in favore di ENEL ENERGY EUROPE S.r.l. (EEE) l’autorizzazione ad esercitare i diritti di voto relativi alle azioni di cui la stessa EEE disporrà a valle della chiusura dell’offerta lanciata – congiuntamente con Acciona S.A. – sulla totalità del capitale della società Endesa S.A.

L’autorizzazione è soggetta alle due seguenti condizioni:

a) su base annuale e, in ogni caso, su richiesta del governo spagnolo, Enel dovrà depositare presso il Ministero dell’Energia spagnolo un rapporto dettagliato riguardante la sua strategia in materie che potrebbero avere influenza sul generale interesse o sulla sicurezza pubblica spagnoli. Inoltre, a valle di ogni consiglio di amministrazione e assemblea degli azionisti di Endesa, riguardo quegli argomenti all’ordine del giorno concernenti questioni suscettibili di influire sull’interesse generale o sulla sicurezza spagnola, Enel informerà il Ministero dell’energia spagnolo delle decisioni adottate – ivi inclusa l’indicazione delle relative motivazioni, nonché dei voti espressi dai propri rappresentanti.

b) Enel, attraverso la sua partecipazione in Endesa, dovrà confermare la fornitura di gas naturale al mercato spagnolo senza indirizzare verso altri mercati i volumi annuali previsti da Endesa nel proprio piano per gli anni 2007-2011, a meno che tali misure non si rendano necessarie al fine di consentire alla stessa Endesa di soddisfare la domanda del mercato spagnolo. Tale obbligo potrà essere adeguato a possibili variazioni del piano di Endesa, opportunamente motivate.

Economico | luglio, 30 2007

1512719-1_PDF-1.pdf

PDF (0.05MB)DOWNLOAD