ENEL IN PRIMA FILA IN EUROPA ANCHE NEL SOLARE: 300 MILIONI DI INVESTIMENTI ENTRO IL 2010

Published on venerdì, 24 agosto 2007

Dai raggi del sole, elettricità per una città di 20.000 abitanti. L’AD Fulvio Conti presenta al Meeting dell’Amicizia l’impegno di Enel nella lotta al cambiamento climatico.

Rimini, 24 agosto 2007 - Sulle grandi cabine di trasformazione dell'Enel che sorgono alle porte delle città, "fioriscono" pannelli fotovoltaici: 14 hanno già questa speciale copertura, altre 7 l'avranno ai primi di settembre ed entro il 2010 saranno 1.200 in tutta Italia. Un programma di sviluppo del solare che colloca la società ai primi posti in Europa. In tre anni, con un investimento di circa 300 milioni di euro, Enel realizzerà, infatti, impianti che usano la forza del sole per oltre 35 Megawatt (MW): una potenza sufficiente a dare energia a una città di 20 mila abitanti, evitando l'immissione in atmosfera di 30 mila tonnellate di anidride carbonica.

In dettaglio, le 1.200 cabine Enel ospiteranno pannelli fotovoltaici per un totale di 24 MW. A cui si aggiunge il grande impianto da 6 MW in costruzione su dieci ettari di terreno nei pressi della mai completata centrale nucleare di Montalto di Castro (Viterbo) e la centrale di solare termodinamico da 5 MW di Priolo Gargallo (Siracusa), il cosiddetto "Progetto Archimede". Nuova capacità che si somma a quella "storica" di Serre Persano (Salerno), la prima centrale fotovoltaica di grandi dimensioni in Italia (3 MW), in funzione dal 1993. E agli impianti in via di realizzazione nell'ambito del progetto "Isole verdi", partito quest'estate dalla Capraia e dalle Eolie, che punta a dotare le piccole isole italiane di sistemi integrati di produzione di energia da fonti rinnovabili.

Inoltre, attraverso la rete di negozi specializzati Enel Si, la società ha dato un contributo fondamentale alla diffusione del solare provvedendo a installare presso case private, esercizi commerciali, industrie e istituzioni pubbliche oltre un terzo di tutti i pannelli fotovoltaici presenti in Italia, seguendo il cliente dalla scelta del tipo di impianto, agli adempimenti autorizzativi, alla manutenzione; compresa, se richiesta, la ricerca del mutuo finanziario più conveniente.

I trecento milioni per lo sviluppo del solare, sono stati annunciati oggi dall'amministratore delegato di Enel Fulvio Conti nel corso del Meeting dell'Amicizia di Rimini, dove partecipava alla tavola rotonda "La sfida globale del clima". Fanno parte del grande Piano Ambiente dell'Enel, presentato alla fine dello scorso anno, che prevede investimenti per 4,1 miliardi di euro entro il 2011 in nuovi impianti che usano fonti rinnovabili (vento, acqua, sole, biocombustibili e calore naturale della terra), nella ricerca e sviluppo e nell'innovazione tecnologica amica dell'ambiente. Un impegno concreto nella lotta al cambiamento climatico.

Economico | agosto, 24 2007

1514147-2_PDF-1.pdf

PDF (0.05MB)DOWNLOAD