Enel: firmato un accordo per la cessione di asset di generazione del Gruppo in Perù

  • In base all'accordo, le partecipazioni detenute da Enel Perú ed Enel Américas in Enel Generación Perú e da Enel Perú in Compañía Energética Veracruz saranno cedute a Niagara Energy, società controllata dal fondo di investimento globale Actis, per un corrispettivo totale di circa 1,4 miliardi di dollari USA (circa 1,3 miliardi di euro[1]), corrispondenti a circa 2,1 miliardi di dollari USA in termini di enterprise value complessivo (circa 1,9 miliardi di euro1, riferito al 100%)

 

Roma, 22 novembre 2023 – Enel S.p.A. ("Enel") informa che le sue controllate Enel Américas S.A. (“Enel Américas”) e Enel Perú S.A.C. ("Enel Perú"), quest’ultima controllata da Enel tramite la società quotata cilena Enel Américas, hanno sottoscritto un accordo con Niagara Energy S.A.C. (“Niagara Energy”), società peruviana controllata dal fondo di investimento globale Actis, per la cessione della totalità delle partecipazioni detenute dal Gruppo Enel nelle società di generazione elettrica Enel Generación Perú S.A.A. ("Enel Generación Perú") e Compañía Energética Veracruz S.A.C. ("Compañía Energética Veracruz").

In particolare, l’accordo prevede che Niagara Energy acquisirà le partecipazioni detenute da Enel Perú ed Enel Américas in Enel Generación Perú (pari, rispettivamente, a circa il 66,50% e al 20,46% del capitale sociale di quest’ultima) e da Enel Perú in Compañía Energética Veracruz (pari al 100% del capitale sociale di quest’ultima) a fronte di un corrispettivo totale di circa 1,4 miliardi di dollari USA (circa 1,3 miliardi di euro1), corrispondenti a circa 2,1 miliardi di dollari USA in termini di enterprise value complessivo (circa 1,9 miliardi di euro1, riferito al 100%). Tale corrispettivo è soggetto ad aggiustamenti usuali per questo tipo di operazioni in considerazione del tempo che intercorrerà tra la sottoscrizione dell’accordo e il perfezionamento dell’operazione.

Si prevede che, complessivamente, l'operazione genererà una riduzione dell'indebitamento netto consolidato del Gruppo di circa 1,6 miliardi di euro nel 2023-2024 (circa 0,4 miliardi di euro nel 2023 e 1,2 miliardi di euro nel 2024), e un impatto positivo sull'utile netto del Gruppo reported nel 2024 di circa 60 milioni di euro[2]. Non sono invece previsti impatti dell'operazione sui risultati economici ordinari del Gruppo.

Il perfezionamento della cessione, atteso entro il secondo trimestre del 2024, è soggetto ad alcune condizioni sospensive usuali per questo tipo di operazioni, tra cui l’approvazione da parte della competente autorità in materia di concorrenza in Perù. La cessione delle partecipazioni detenute in Enel Generación Perú sarà effettuata tramite un'offerta pubblica di acquisto totalitaria che Niagara Energy si è impegnata a lanciare al verificarsi delle condizioni sospensive previste dall’accordo.

La cessione è in linea con le Priorità Strategiche del Gruppo, che prevedono il riposizionamento di Enel su Paesi nei quali il Gruppo ha un potenziale di crescita più elevato e una presenza integrata, nello specifico Italia, Spagna, Stati Uniti, Brasile, Cile e Colombia.

Il Gruppo Enel è un operatore energetico leader in Perù dal 2007, attivo nel settore della distribuzione e fornitura di energia elettrica con circa 1,6 milioni di utenti finali a Lima Nord. Il Gruppo è attivo in Perù anche nel settore della produzione di energia elettrica, con oltre 2,4 GW di capacità installata, di cui la maggior parte da fonti rinnovabili, oltre che nei settori della generazione distribuita e dell’efficienza energetica (includendo anche servizi come illuminazione pubblica e demand response) nonché della mobilità elettrica.

 

[1] Sulla base del tasso di cambio del 20 novembre 2023.

[2] L’impatto sull'utile netto del Gruppo reported è stimato sulla base delle risultanze contabili al 30 settembre 2023. 

Enel Generazione Peru vendita

PDF (0.15MB) Scarica