#EnelUp4Education

#EnelUp4Education

Formazione per un futuro sostenibile

“Seguir virtute e canoscenza” è il motivo per cui, come scrive Dante, siamo venuti al mondo. La conoscenza è uno dei beni più importanti per una persona ed è indispensabile sia per assumere un ruolo di cittadinanza consapevole nella società di oggi, sia per crescere a livello personale e professionale.

La conoscenza si alimenta con l’istruzione e la formazione, senza le quali una società rischia di mancare l’obiettivo di uno sviluppo sostenibile e inclusivo. Per questo le Nazioni Unite, nella lista dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDG), hanno inserito l’Istruzione di qualità: un’istruzione equa e inclusiva, con opportunità di apprendimento per tutti. Perché non c’è sostenibilità senza conoscenza, e la sostenibilità sociale implica anche e soprattutto non lasciare indietro nessuno.

Il nostro Gruppo, che ha incardinato la propria strategia sugli SDGs dell’Onu, è in prima linea anche per promuovere quella forma di energia altrettanto importante che è la conoscenza attraverso iniziative di istruzione e formazione che si rivolgono in primis alla società civile, con particolare attenzione ai giovanissimi: lo scopo è diffondere la cultura della sostenibilità come volano per lo sviluppo economico e per la costruzione di società sostenibili. Ai giovani che si affacciano al mondo del lavoro, poi, vogliamo offrire una piena e matura consapevolezza sulle competenze necessarie nel mercato del lavoro di oggi. Infine, per chi è già occupato nel settore elettrico e non solo, diffondiamo la conoscenza sui nuovi scenari e sulle opportunità offerte dalla transizione energetica.

Più nello specifico, le iniziative che portiamo avanti hanno vari obiettivi, tra cui: sensibilizzazione delle comunità sui temi dell’Agenda 2030, corsi di formazione professionale nel settore energetico, contrasto al fenomeno dell’abbandono scolastico e integrazione delle attività didattiche con esperienze laboratoriali.

 

Cultura dell’educazione anche con Enel Cuore

Siamo impegnati anche con la nostra Onlus, Enel Cuore che sostiene numerosi progetti dedicati alla cultura dell’educazione con l’obiettivo di accompagnare bambini e adolescenti in un percorso di crescita sano, equilibrato e inclusivo e, al contempo, contribuire al contrasto dell’abbandono scolastico e delle disuguaglianze educative, con un’attenzione particolare a chi ha Bisogni Educativi Speciali e a chi si trova in altre condizioni di fragilità.

Tra i progetti sostenuti in questo ambito:

  • Fare Scuola insieme a Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi con cui abbiamo dato una nuova valenza educativa agli spazi scolastici;
  • Base Camp – Presidi Educativi Territoriali nelle periferie di Roma, Napoli, Palermo e Catanzaro;
  • Il progetto Next Land con l’Associazione Next Level dedicato a sensibilizzare studenti e studentesse sull’importanza e le opportunità offerte dalle discipline STEM;
  • Giovani Ambasciatori per la Cittadinanza Digitale del MOIGE (Movimento Italiano Genitori) per contrastare il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo in tutte le sue manifestazioni con azioni di tutela e formazione e il coinvolgimento delle famiglie, della scuola, delle istituzioni nazionali e degli enti locali;
  • Centro HPL dell’Associazione Consulta per le persone in difficoltà dedicato ai più piccoli con fragilità cognitiva;
  • Polo 1000 giorni insieme a Save The Children per sostenere la crescita dei bambini da 0 ai 3 anni;
  • Sport Power di Sport Senza Frontiere Onlus e la Città dei Ragazzi a Mola di Bari per prevenire il disagio e la devianza minorile attraverso attività sportivo-educative.

 

 

Un mondo da scoprire

Progetti in corso

In questa sezione, potete scoprire di più sui nostri progetti attivi.

Il disallineamento tra la formazione accademica e le competenze professionali richieste per operare in azienda rappresenta uno dei principali ostacoli per i giovani che, appena terminati gli studi, si affacciano sul mondo del lavoro. 

Ed è proprio in quest’ottica che il nostro Gruppo ha firmato specifici protocolli d’intesa per l’attivazione di programmi di Apprendistato duale di Alta Formazione e Ricerca in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma Tre e l’Università degli Studi dell'Aquila.

L’Apprendistato di Alta Formazione e Ricerca mira ad arricchire il bagaglio di conoscenze accademiche con nuovi contenuti formativi coerenti con la trasformazione tecnologica e digitale del mondo del lavoro e grazie all’intesa con il mondo accademico, rappresenta un vero e proprio ecosistema di formazione, orientamento e inserimento professionale.

In linea con il nostro impegno per una transizione energetica che non lasci indietro nessuno, abbiamo avviato corsi di formazione professionale (taglio a caldo, addetti ai ponteggi, alle piattaforme elevabili, ecc.) destinati ai lavoratori delle imprese dell’indotto della Centrale termoelettrica di Contrada Cutura a Corigliano-Rossano. L’obiettivo è quello favorire un percorso virtuoso che consenta di acquisire conoscenze e professionalità non facilmente reperibili nel territorio.

Abbandonare progressivamente la produzione energetica basata su fonti fossili, in favore di nuovi modelli incentrati sull’utilizzo di fonti rinnovabili, come l’energia solare, rappresenta uno dei maggiori e più importanti pilastri della transizione energetica. Una missione il cui buon esito non può prescindere dal coinvolgimento delle persone e delle comunità locali, che devono essere messe al centro di ogni progetto volto alla crescita sostenibile della società. È in quest’ottica che si sono svolti a Civitavecchia e sono in corso a Brindisi corsi di formazione professionale per installatori di pannelli fotovoltaici con l’obiettivo di fornire ai lavoratori dell’indotto termoelettrico la formazione iniziale necessaria per intervenire nei cantieri dedicati alla costruzione di impianti solari fotovoltaici.

Contribuiamo a due percorsi di formazione post-diploma in collaborazione con ITS Macomer (NU) e Fondazione ITSEL, Istituto Tecnico Superiore per l’Energia del Lazio, di Civitavecchia (RM), di cui il nostro Gruppo è socio fondatore. Al fine di creare un bacino di tecnici specializzati e rispondere al fabbisogno di nuove professionalità per la transizione energetica, collaboriamo con le aziende del nostro indotto (con docenze e stage) e con i nostri ex colleghi per costruire un percorso, della durata di 1800 ore distribuite su due anni, che offra un’alta specializzazione volta all’inserimento nel mondo professionale ancor prima di aver completato gli studi. 

Energie per Crescere con #EnelOpenSchool è il progetto che abbiamo avviato in collaborazione con l’ente di formazione ELIS, con l’obiettivo di avvicinare le nuove generazioni al mondo del lavoro e creare opportunità concrete e immediate presso le aziende partner del nostro Gruppo. Attraverso corsi teorici e pratici formiamo nuove professionalità certificate che possano contribuire alla creazione di reti smart, resilienti e flessibili in grado di abilitare la transizione energetica in Italia.

Energie per la Scuola è il programma lanciato dal nostro Gruppo con l’obiettivo di rispondere alla richiesta di professionalità operative altamente specializzate da parte del settore energetico e coinvolgere studenti, istituiti scolastici, enti di formazione e imprese in un percorso condiviso di crescita, creando un ponte concreto tra il mondo della scuola e quello del lavoro. 

Rivolto agli alunni iscritti all’ultimo anno degli Istituti Tecnici e Professionali, Energie per la Scuola è un percorso formativo gratuito e certificato che si pone l’obiettivo di indirizzare i giovani verso le opportunità occupazionali offerte dalle imprese partner del Gruppo; nato nel 2021 e inizialmente focalizzato sulle Reti, dal biennio 2023/2024 il programma si amplia anche alle Rinnovabili.

Il progetto, svolto in collaborazione con Helpcode Italia (organizzazione che dal 1988 si occupa di progetti a tutela dell’infanzia), consiste in percorsi laboratoriali fruibili a distanza e in presenza dedicati agli istituti scolastici della scuola primaria e secondaria inferiore. L’iniziativa si articola in un ventaglio di proposte formative, a integrazione e potenziamento dei programmi scolastici tradizionali, sulle fonti di energia rinnovabile e la transizione energetica. Ogni attività, in costante coordinamento e collaborazione con i docenti, è studiata per essere pienamente adattabile alle concrete esigenze della scuola e della classe. I laboratori, curati e realizzati dagli educatori di Helpcode, si avvalgono anche della partecipazione volontaria di nostri colleghi in qualità di tutor, che attraverso l’esplorazione, l’interazione e la socializzazione, accompagneranno i ragazzi nell’educazione alla cittadinanza globale e del mondo digitale e sostenibile.

Powercoders è la prima accademia di programmazione informatica (coding) per rifugiati che dalla sua istituzione in Svizzera nel 2017 si è estesa poi in Spagna e in Italia con lo scopo di promuovere l’integrazione, le pari opportunità e l’inserimento lavorativo, andando incontro alla necessità delle aziende di individuare professionalità informatiche adeguatamente preparate e di difficile reperimento sul mercato del lavoro.

Dopo il lancio della prima collaborazione nel 2022, che ci ha portato a esser parte integrante del progetto insieme agli altri partner italiani (UNHCR - Agenzia Onu per i Rifugiati, Lenovo, Reale Foundation e Fondazione Italiana Accenture) allargando la partecipazione anche a giovani e donne non inclusi nel mondo del lavoro, abbiamo contribuito al raggiungimento della certificazione per 25 studenti. Convinti del valore e della portata innovativa del progetto, abbiamo rinnovato il nostro supporto all’iniziativa, in coerenza con gli obiettivi di inclusione, valorizzazione delle diversità, promozione dei talenti e pari opportunità che il nostro Gruppo persegue.

Le piccole e medie imprese sono il cuore pulsante dell’economia italiana e di conseguenza rappresentano partner strategici del nostro Gruppo e attori indispensabili per accelerare il processo di transizione energetica dell’Italia.

Ed è proprio per supportare il percorso di crescita sostenibile della nostra filiera che abbiamo lanciato il Supplier Development Program, il Programma di Sviluppo Fornitori che intende aiutare le nostre aziende partner a diventare ancora più solide, innovative e digitalizzate. Un programma aperto a tutti i nostri fornitori, piccoli e medi, a cui sono resi disponibili servizi, competenze e strumenti finanziari, a condizioni vantaggiose.  

Progetti conclusi

In questa sezione potete scoprire tutti i nostri progetti terminati.

Il progetto formativo era rivolto agli studenti delle scuole primarie e secondarie, con l’obiettivo di sensibilizzarli sui temi della sostenibilità e della biodiversità attraverso l’osservazione e la conoscenza delle api. Dopo una prima parte teorica in aula, i bambini e ragazzi hanno potuto vedere da vicino e in totale sicurezza la laboriosità degli insetti impollinatori grazie alle innovative arnie trasparenti B-BOX, messe a punto dalla startup Beeing, installate nel Centro di Formazione e Addestramento dell’Aquila (CFA). Un’iniziativa che ha coniugato istruzione di qualità e valorizzazione del territorio, rendendo le giovani generazioni protagoniste della tutela dell’ecosistema.

La tutela e la valorizzazione della biodiversità è un obiettivo che vede il nostro Gruppo impegnato in tutte le aree in cui opera. Preservare l’ecosistema è una delle grandi sfide globali del presente e del futuro, che passa inevitabilmente attraverso la sensibilizzazione dei più giovani. In quest’ottica si pone anche il progetto di educazione ambientale Biodiversity4Young, lanciato con Legambiente e rivolto a 8 scuole superiori di Sicilia, Calabria, Toscana, Lombardia, Marche, Abruzzo e Sardegna.

Il progetto ha coinvolto circa 250 studenti sui temi della biodiversità e della salvaguardia dell’ambiente attraverso la realizzazione di PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento) curati da Legambiente, includendo una parte teorica di formazione e di testimonianze da parte di esperti del nostro Gruppo, un’esperienza sul campo di Citizen science, un laboratorio sui temi della sostenibilità e un momento di condivisione finale, per un totale di 22 ore per ciascun partecipante. Un’occasione per i giovani di confrontarsi con professionisti e realtà della green economy, conoscere le nostre iniziative a tutela della biodiversità e acquisire nozioni ed esperienze utili per diventare protagonisti attivi nei loro territori.

Avvicinare i più giovani alle materie STEM (acronimo di Science, Technology, Engineering e Mathematics) per acquisire le competenze che li renderanno protagonisti del futuro è cruciale per il raggiungimento dell’SDG 4.

Il progetto Brindisi Brilla, patrocinato dal Comune di Brindisi e realizzato con il contributo del nostro Gruppo, consiste in un vero e proprio campo STEM che coinvolgerà 40 allievi di prima e seconda media dal 6 al 10 settembre, con l’obiettivo di recuperare e riavvicinare al mondo della scuola le ragazze e i ragazzi in situazioni di fragilità o di disagio, dando loro la possibilità di misurarsi con le discipline tecnico-scientifiche in una modalità non scolastica o tradizionale, ma di gioco e scoperta.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Associazione Il Cielo Itinerante, fondata nel 2021 da Ersilia Vaudo Scarpetta e Alessia Mosca, che condivide la nostra visione della cultura scientifica come elemento essenziale per realizzare una società inclusiva e sostenibile, che offra uguaglianza di opportunità per tutti indipendentemente dal livello socioeconomico di provenienza. 

 

Scopri di più sul progetto Brindisi Brilla.

Le fonti rinnovabili non sono soltanto l’elemento principale della transizione energetica, ma rappresentano anche un volano per la crescita del sistema Paese attraverso la creazione di nuove competenze e nuovi posti di lavoro necessari a sostenere la rivoluzione green. Un processo che passa anche dal reskilling delle persone attualmente impiegate nelle centrali a carbone, che in Italia chiuderanno entro il 2025.  Proprio per andare incontro alle rinnovate esigenze di queste categorie professionali abbiamo avviato un progetto per la formazione di figure certificate subito disponibili sul territorio che saranno inserite nei cantieri per la costruzione di impianti solari fotovoltaici. Un’iniziativa, in linea con l’impegno del nostro Gruppo, per accompagnare le comunità locali e le aziende partner in questa nuova fase di transizione energetica, creando opportunità di lavoro dignitose e senza lasciare indietro nessuno.

Un tema complesso e di grande attualità spiegato con un linguaggio semplice e coinvolgente, approfondimenti tramite link, un gioco, un glossario dei termini del mondo dell’energia, una selezione di film, libri e playlist. È il quaderno interattivo “La Transizione Energetica”, curato da SmemoLab come parte della collana EduBox e realizzato con il sostegno del nostro Gruppo. Pensato per attrarre l’attenzione della generazione Z e per invogliare i ragazzi, insieme ai professori e alle loro famiglie, a essere protagonisti del percorso verso l’innovazione sostenibile, il quaderno si rivolge agli studenti della scuola superiore, ma per le sue caratteristiche è adatto a chiunque sia interessato a conoscere meglio l’argomento. Disponibile online sul sito della testata web DentroTutti, il quaderno si compone di un inquadramento generale e di sezioni dedicate a energie rinnovabilismart grids (le reti intelligenti), servizi innovativi e sostenibili e ai diversi temi della transizione: dall’efficienza energetica all’elettrificazione dei consumi, dalla digitalizzazione all’economia circolare, senza dimenticare di volgere uno sguardo alle nuove professioni “green”.

Progetto lanciato insieme a Elis contro l’abbandono scolastico e la povertà educativa, con l’obiettivo di favorire l’orientamento e la formazione dei giovani alle professioni del futuro. Attraverso una didattica attiva, con la partecipazione di maestri di mestiere, role model e mentor Enel, gli studenti, i docenti e le famiglie sono coinvolti in progetti didattici mirati, webinar, laboratori pratici e altre attività di formazione finalizzate all’acquisizione di competenze tecniche e trasversali per approcciare in modo vincente il mondo del lavoro.

Dopo il pilota rivolto a quasi 2.000 studenti di 25 scuole, nell’anno scolastico 2021-2022 ha preso il via la seconda edizione, con il contributo di altre 10 grandi aziende italiane. In due anni sono stati coinvolti quasi 15.000 studenti di oltre 600 scuole in tutta Italia, con particolare attenzione alle Regioni in cui il fenomeno dell’abbandono scolastico è più diffuso.

Programmi formativi per docenti, webinar per genitori e lo sportello “Noi restiamo” per il recupero di situazioni a rischio, sono invece gli strumenti rivolti agli adulti che hanno accompagnato i ragazzi nel loro percorso scolastico.

ll progetto “SOStenibile - la crisi è l’occasione”, ideato dall’associazione Juppiter in collaborazione con il Comune di Montalto di Castro (VT), si ispira al Manifesto di Assisi, a cui abbiamo aderito nel gennaio del 2020 per un’economia a misura d’uomo contro la crisi climatica, e alle parole di Papa Francesco, che nell’enciclica Laudato sì ha ricordato che “l’ambiente è un’eredità comune da amministrare e non da distruggere”. Gli eventi verranno realizzati in stretta collaborazione con Fondazione Symbola ed avranno lo scopo di accrescere il rispetto e l’amore dei bambini e dei ragazzi per il proprio territorio, ma anche la diffusione di buone prassi tra le giovani generazioni per far sì che seguano la via della sostenibilità, declinata nei suoi diversi aspetti.

Il progetto che sosteniamo prevede attività sul territorio di Montalto e nelle zone limitrofe, oltre al coinvolgimento di una rete di scuole che produrranno contenuti che confluiranno in un’unica piattaforma interattiva, per comunicare e condividere tra gli alunni pillole di sostenibilità.

Tra le iniziative più originali, la realizzazione della “Casa di Vetro”, una prospettiva del mondo tra 80 anni. Immagini di oggi e proiezioni di come sarà la Terra se non cambiamo il nostro stile di vita rispetto ai temi ambientali. I video saranno proiettati su uno schermo a 10 metri di altezza sul tetto di un truck che, dai primi di aprile, girerà tra i Comuni di Montalto, Tarquinia, Tuscania, Capalbio e Canino, coinvolgendo gli studenti delle scuole del territorio e tutta la popolazione.

Nel nostro Gruppo, la diversità non rappresenta un ostacolo, ma una risorsa capace di generare innovazione e crescita. In linea con questa visione, nel 2020 abbiamo lanciato il progetto Value for Disability, con l’obiettivo di favorire sempre di più l’inclusione delle persone con disabilità che lavorano nel nostro Gruppo, e valorizzare appieno tutte le loro potenzialità. 

Per loro abbiamo realizzato e stiamo implementando diverse iniziative finalizzate ad aumentare il benessere sul luogo di lavoro, grazie all’impiego di supporti informativi e soluzioni legate all’accessibilità digitale che rendano più agevole lo svolgimento delle attività quotidiane.  

Lanciato dalla Sustainable Development School, il progetto WE è nato con l’obiettivo di generare percorsi di apprendimento per promuovere l’educazione alla cittadinanza globale. Un’opportunità per riflettere sui propri stili di vita e provare a innovare processi economici, sociali e ambientali in direzione di un nuovo e positivo equilibrio.