Un parco tematico nella nuova vita dell'ex centrale di Trino

Pubblicato il giovedì, 24 maggio 2018

Il progetto Futur-e continua a trasformare il futuro dell’area delle centrali. Il nuovo sito che viene riqualificato è quello di Leri Cavour a Trino, nel Vercellese, per la cui vendita Enel ha firmato il preliminare con la Galileo Ferraris Srl, costituita da società e imprenditori locali.

Il programma promosso dalla nostra azienda per dare nuova vita ai siti di 23 centrali che hanno esaurito il loro ruolo nello scenario energetico o stanno per farlo, permetterà all’ex impianto di Vercelli di trasformarsi in un parco tematico dedicato all’automotive, con laboratori di ricerca sull’auto elettrica e un’area attrezzata con stazioni di ricarica, oltre a parchi e spazi per innovazione e servizi.

Futur-e poggia sui pilastri di sostenibilità, economia circolare e attenzione al territorio, che accompagnano impianti che hanno fatto parte per decenni della vita e della storia delle comunità locali nel percorso verso nuove opportunità e nuove occasioni di sviluppo per il territorio. Valori recepiti integralmente nel progetto di Galileo Ferraris Srl, per le ricadute positive sulla realtà locale in termini di indotto e occupazione: nei primi 3 anni, il processo di riqualificazione coinvolgerà imprese del territorio nella demolizione selettiva delle strutture che non risultano funzionali alle future attività del parco. Dopodiché, la realizzazione del progetto prevede aree indoor per kart, parco naturalistico, con spazi dedicati all'agricoltura e nuove piantumazioni, oltre ad attività commerciali e per il tempo libero, dando risalto alle eccellenze enogastronomiche locali. Da segnalare la coerenza della soluzione con i piani di sviluppo delle aree limitrofe, dov’è previsto un progetto più ampio relativo al settore automotive e racing.

Enel sarà parte attiva del futuro del sito: un’area dell’ex impianto, non inserita nel concorso di progetti, rimarrà di proprietà dell’azienda che realizzerà un innovativo hub logistico per le attività del gruppo.

Completano la proposta di Galileo Ferraris Srl gli interventi per la valorizzazione del borgo storico di Leri Cavour, adiacente al sito della centrale, e il mantenimento, all’interno dell’area dell’impianto, della piccola oasi naturale nei pressi delle vasche di raffreddamento della centrale, tutelando così l’avifauna presente.

“Con questo ulteriore passo in avanti il progetto Futur-e si consolida come best practice per la riqualificazione delle nostre centrali in dismissione" è il commento di Carlo Tamburi, Direttore Enel Italia, mentre Vittorio Piazza, Amministratore di Galileo Ferraris Srl, ha rilevato che “in un’ottica di economia circolare il progetto di riqualificazione della centrale Enel non poteva che essere legato alla mobilità sostenibile, alla riqualificazione del territorio, e al rispetto dell’ambiente, colonne portanti della mission di Galileo Ferraris Srl”.

L’ex centrale termoelettrica di Leri Cavour è stato il primo impianto a ciclo combinato di Enel a entrare in esercizio in Italia. Fu costruito fra il 1991 e il 1997 e attivato nel 1998, con una potenza installata di 700 MW. A partire dal 2012 la produzione di energia si è ridotta sensibilmente e nel luglio 2013 è stata autorizzata la messa fuori servizio dell’impianto; il sito è stato quindi inserito nel progetto Futur-e.

Scegli l'energia che fa per te

Trova la soluzione migliore per la tua casa o la tua impresa