EDOLO, PRESENTATA LA CONVENZIONE FRA IL SOCCORSO ALPINO ED ENEL GREEN POWER

Una collaborazione che permetterà di accelerare le operazioni di soccorso in alta quota

 

Brescia, 25 luglio 2023 – È stata firmata oggi presso la Centrale Idroelettrica di Edolo la convenzione fra il CNSAS Lombardo (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico) ed Enel Green Power. All’incontro erano presenti per il CNSAS Lombardo, Luca Vitali, Presidente del Servizio Regionale e Pierangelo Mazzucchelli, Delegato del V Zona Bresciana e, per Enel Green Power, Giovanni Rocchi, Responsabile O&M Hydro Area Nord e Matteo Bossi, Responsabile Unità Territoriale Cedegolo.

 

Enel Green Power, con i suoi 17 impianti idroelettrici, 8 grandi dighe e 15 dighe minori è un operatore fortemente radicato nel territorio bresciano, la cui presenza continuativa in alta quota ha già permesso in passato di supportare attivamente, in caso di emergenza, il Soccorso Alpino locale.

La firma di questa convenzione è stata, quindi, l’occasione, per rafforzare la collaborazione reciproca fra le due realtà, con particolare focus all’impianto di Edolo e all’impianto di San Fiorano.

L’Azienda gestisce, infatti, l’impianto Idroelettrico di generazione e pompaggio di Edolo e di San Fiorano, che sfrutta le acque della Val d’Avio, e delle dighe del Baitone, del Miller, del Salarno, del Lago d’Arno. Alcune di queste dighe sono servite in parte da impianti a fune - di proprietà esclusiva di Enel - adibiti al trasporto di cose e persone, altre sono raggiungibili in elicottero o in fuoristrada, come la diga del Salarno. La firma della convenzione con il CNSAS Lombardo permetterà al personale del Soccorso Alpino sia di svolgere attività addestrativa, sia di recarsi velocemente in quota per prestare soccorso a escursionisti in difficoltà. Inoltre, i soccorritori potranno utilizzare l’attrezzattura d’emergenza acquistata da Enel Green Power e messa a disposizione gratuita del CNSAS.

 

Enel Green Power è da sempre attenta alle tematiche legate alla salute e alla sicurezza – ha commentato Giovanni Rocchi, Responsabile O&M Hydro Area Nord Enel Green Power – e, grazie alle nostre infrastrutture, forniremo un servizio che andrà a beneficio di chi vive e frequenta la Valcamonica. L’utilizzo delle nostre funivie e dell’attrezzatura di primo soccorso messa a disposizione, infatti, potrà garantire un intervento tempestivo che spesso, in caso di malore improvviso, può salvare la vita agli abitanti del territorio e ai turisti. Ringraziamo, quindi, il Soccorso Alpino per la firma di questa convenzione e per la proficua collaborazione che andrà a vantaggio della comunità locale”.

 

“Il Soccorso Alpino e Speleologico, caratterizzato da una forte connessione con il territorio, con le istituzioni e con le realtà che vi operano – secondo Luca Vitali, Presidente del CNSAS Lombardo - , ha sicuramente trovato in Enel Green Power una collaborazione fattiva e concreta, un supporto efficace per poter prestare soccorso in zone del territorio che altrimenti sarebbe difficilmente raggiungibili o con tempo molto più lunghi. La firma di questo accordo è frutto di azioni e rapporti personali costruiti negli anni e che vengono concretizzati oggi con un atto formale. Per questo bisogna ringraziare Enel Green Power e tutti coloro che l’hanno reso possibile, nella speranza di poter allargare questa iniziativa ad altri impianti presenti sul territorio regionale”.