Piacenza, gestione delle emergenze: nella Centrale idroelettrica di Isola Serafini il Gruppo Enel incontra la Protezione civile provinciale

Nella Centrale idroelettrica Enel Green Power “Carlo Bobbio” di Isola Serafini, i responsabili territoriali del Gruppo Enel, guidati da Riccardo Amoroso, responsabile Area Territoriale Appenninica, hanno accolto Cristian Ferrarini, responsabile della Protezione Civile provinciale insieme al Capo di Gabinetto della Prefettura di Piacenza Claudio Giordano, il vice sindaco di Monticelli d’Ongina Daniele Migliorati e rappresentanti territoriali di Aipo.    

L’incontro è stato l'occasione per presentare le potenziali situazioni emergenziali che si possono innescare nelle varie realtà piacentine coinvolgendo le diverse linee di business del Gruppo Enel (centrali idroelettriche, impianti termoelettrici, reti elettriche) con la finalità di condividere  una serie di attività e procedure operative volte a prevenire e gestire in maniera efficace le possibili conseguenze sulle linee elettriche o sugli impianti di fenomeni meteorologici sempre più estremi e più frequenti negli ultimi anni.

Nel corso della tavola rotonda, la prima in Italia declinata a livello provinciale, è stato fatto il punto sull'importanza di stabilire un contatto immediato e diretto per ogni evenienza, nonché sulle attività di coordinamento in caso di emergenze, dall'attivazione dei rapporti tra istituzioni, protezione civile e aziende di servizio, alla segnalazione e gestione di situazioni sensibili, iniziative utili a prevenire ogni criticità.

“La riunione ha rappresentato un momento d’incontro e scambio reciproco di informazioni ed esigenze per migliorare sempre più le sinergie già attive, così importanti durante le situazioni emergenziali - ha dichiarato Riccardo Amoroso -. Auspichiamo che questo evento possa essere ripetuto anche in altre province dell’Emilia-Romagna, a testimonianza dell’elevato livello di cooperazione già in atto, per rendere sempre più efficace l’azione di tutti i soggetti che operano nella Regione nei momenti di crisi.”

A nome dei colleghi dell’Ufficio Territoriale di Piacenza dell’Agenzia Regionale Sicurezza Territoriale e Protezione Civile – ha dichiarato Cristian Ferrarini - ringrazio per l’ospitalità e l’ottima accoglienza che ci è stata riservata e soprattutto per il costruttivo scambio di conoscenze a favore di una sinergica cooperazione e integrazione nell’ambito delle rispettive competenze. La nostra visita presso la vostra Centrale, si incardina nell’ambito del percorso in atto mirato alla costruzione di una sinergica conoscenza e collaborazione istituzionale e ad una più approfondita comprensione dei temi di maggiore rilevanza che interessano il territorio della Provincia di Piacenza. La centrale idroelettrica di Isola Serafini, per l’insieme e la varietà di temi che raccoglie nel suo complesso e nei dintorni, rappresenta sicuramente uno dei siti di maggiore interesse presenti sul territorio”.

"Il Sistema di Protezione Civile è un sistema integrato, nel quale le attività di previsione, prevenzione, soccorso e superamento delle situazioni di emergenza sono affidate a più enti e Strutture operative – ha dichiarato Claudio Giordano - in quanto la complessità del panorama dei rischi richiede l’impiego coordinato di tutte le professionalità e le risorse a disposizione. In quest’ottica la Prefettura di Piacenza esprime il proprio apprezzamento per l’iniziativa del Gruppo Enel per un ulteriore rafforzamento della sinergia tra le proprie strutture operative e le Istituzioni per un’efficace risposta in caso di necessità a tutela della pubblica e privata incolumità.”

L’incontro è terminato con una visita guidata all’interno dell’impianto idroelettrico di Isola Serafini, che rappresenta la più grande opera di ingegneria ad acqua fluente in Italia, in grado di turbinare grandi portate (circa 1000 metri cubi al secondo) e di produrre ingenti quantità di energia, coprendo circa il 49.5% della produzione annuale degli impianti situati in Emilia-Romagna.